Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, prova d’appello per Bianchi e la “sua” Viola. Al PalaCalafiore c’è Agropoli

Basket, prova d’appello per Bianchi e la “sua” Viola. Al PalaCalafiore c’è Agropoli

di Giovanni Foti – Quella dell’esonero di coach Benedetto, a detta del presidente Branca, è stata una decisione sanguinosa, che ha scosso tutta la società neroarancio, ritrovatasi a dover affrontare un’altra sfida complicata a due soli giorni dalla difficile scelta dirigenziale. Sotto la guida temporanea di coach Massimo Bianchi, infatti, la Viola è attesa ancora una volta al PalaCalafiore nella sfida contro la BCC Agropoli, una capolista di questa Serie A2. La squadra di coach Paternoster viaggia spedita in testa alla classifica a 12 punti, assieme a Ferentino e Scafati ed è reduce da una vittoria casalinga proprio contro la Givova di Giovanni Perdichizzi.
I campani si presentano alla gara con un roster di tutto rispetto, composto da giovani molto interessanti, che finora hanno stupito positivamente. Le redini del gioco sono in mano a Riccardo Santolamazza, uno dei giocatori più esperti della squadra. La fantasia, invece, è tutta dell’americano Roderick, che viaggia a 18 punti abbondanti di media, con 5 assist e 7 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Il backcourt titolare si completa con un altro giocatore di talento come Jonathan Tavenari, visto lo scorso anno con la maglia di Tortona. Il reparto lunghi si presenta molto solido, col top-scorer di squadra Marc Trasolini da 21.5 punti di media conditi da 9 rimbalzi, assieme a Stefano Spizzichini, lungo atipico in grado di aprire il campo con tiri della lunga distanza. Carenza, assieme ai due gioiellini Bolpin e Di Pampero in uscita dalla panchina per dare minuti di qualità al quintetto campano.
La Viola, dall’altra parte, dopo la quinta sconfitta di fila, rimediata per mano di Roma all’interno del PalaCalafiore e il conseguente esonero di coach Benedetto, è in cerca dell’uscita da una crisi che dura ormai da un mese. Coach Bianchi potrà contare sull’apporto del nuovo arrivato Tony Dobbins, autore di una buona prova da 11 punti e 12 assist all’esordio in maglia neroarancio. Sugli esterni agiranno Costa, Rullo, Mordente e Freeman, mentre il rientro di Spinelli è ancora in dubbio. Sotto le plance spazio ai due lunghi Crosariol e Brackins, quest’ultimo in netta ripresa nelle ultime due uscite con Trapani e Roma.
C’è bisogno di rialzare la testa in casa Viola e in attesa di un nuovo capo allenatore, le sorti del match sono inevitabilmente sulle spalle di Massimo Bianchi.