Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Sorriso Cosenza: per la prima volta Roselli ha l’organico al gran completo

Sorriso Cosenza: per la prima volta Roselli ha l’organico al gran completo

Tutti disponibili. E questa si che è una notizia in casa Cosenza. Dopo undici giornate di campionato, da sabato, per la sfida con il Monopoli al Gigi Marulla (fischio d’inizio alle ore 15, arbitra Sassoli di Arezzo), l’allenatore Roselli potrà contare sull’intero organico. È tornato anche Caccetta (nella foto tratta dalla pagina facebook Cosenza Calcio), il quale ha giocato 45′ nell’amichevle giocata a Corigliano. Certo, adesso il centrocampista dovrà trovare la condizione migliore, che arriverà soltanto giocando dopo che ha saltato nove partite. Buone notizie anche per Blondett, il quale è sceso regolarmente in campo.

Il test contro la formazione allenata da Sandro Cipparrone, oltre che per gli scopi benefici, è servita per testare uomini e schemi in vista della sfida di sabato. È finita 5-1 per il Cosenza che dopo il gol dell’ex Sarli, è andato a segno con Pinna, Ventre (poi sostituito da Bilotta) e un calcio di rigore di La Mantia; nel secondo tempo le segnature di Criaco e Raimondi.

Si diceva: tutti disponibili. Nel primo tempo Roselli ha schierato Saracco in porta; linea difensiva con, da destra verso sinistra, Blondett, Soprano, Pinna e Ciancio per poi, dopo pochi minuti, tornare allo schieramento più logico con Ciancio e Pinna esterni e la coppia centrale formata da Soprano e Blondett. A centrocampo il capitano Caccetta assieme al giovane Minardi con Guerriera e Ventre esterni; in avanti la coppia formata da Vutov e La Mantia (pure lui sulla via del completo recupero).

Nel secondo tempo un po’ di rivoluzione, anche tattica nei primi dieci minuti con Perina in porta; un inedito Criaco esterno sinistro basso con Corsi sull’out opposto e la coppia Tedeschi-Di Somma al centro; schieramento a rombo a centrocampo con Arrigoni play davanti alla difesa, Fiordilino e Statella mezze ali con Raimondi alle spalle di Arrighini e La Mantia. Dopo una decina di minuti si è tornati al tradizionale 4-4-2 con Novello in campo al posto di La Mantia e posizionatosi a sinistra sulla linea difensiva; Criaco, Arrigoni, Fiordilino e Statella a centrocampo; Arrighini-Raimondi tandem offensivo.