Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 Coppa Italia – Le squadre qualificate alle semifinali

Calcio a 5 Coppa Italia – Le squadre qualificate alle semifinali

GOCCE DI LATTE VIBO – EDILFERR CITTANOVA 2 – 4 (and. 9 – 4)

Marcatori: 8’ Ribeiro (EC), 21’ Franzè (V), 27’ e 48’ Ribeiro (EC), 52’ Startari (EC), 56’ Grillo (V)

Qualificata:GOCCE DI LATTE VIBO

Ad inizio stagione era un sogno che strada facendo si è trasformato in realtà. Stiamo parlando del traguardo delle Final Four di Coppa Italia. La compagine vibonese, con in testa mister Lo Bianco, ha sempre asserito che la Coppa Italia era una manifestazione importante e che sarebbe stata affrontata con il massimo impegno. E così è stato. I ragazzi rossoblu, con grande caparbietà e lottando sino alla fine di ogni gara, hanno regalato la prima grandissima soddisfazione stagionale alla Dirigenza ai propri sostenitori. La Coppa Italia è una manifestazione affascinante dove, tre stagioni fa, proprio la compagine guidata da mister Lo Bianco, ha sfiorato il successo cedendo in finale all’imbattibile Pol. Futura, nella prima edizione delle final four disputate a Reggio Calabria. Oggi, la storia si ripete e migliorarsi significherebbe …. Per scaramanzia non diciamo nulla.Franz Domenico Gocce di latte ViboFranz Domenico Gocce di latte Vibo Passando alla gara odierna, la Gocce di latte parte con il vantaggio del 9-4 conquistato all’andata a Cittanova. I reggini si presentano a Vibo con la convinzione di poter compiere l’impresa e con l’organico quasi al completo. Per i vibonesi, invece, alle pesantissime squalifiche di Daniele Briga e Paternò, si sono aggiunte quelle di Fantò e Policaro. Se si considerano i rientri, dopo lunghi infortuni, di Aziz e Franzè Domenico, si può intuire con quale difficoltà mister Lo Bianco deve gestire la gara odierna. La partita inizia con la Gocce di latte ad attendere il Cittanova senza alcun interesse ad alzare i ritmi. I reggini non intendono porgere il fianco alla squadra vibonese per non compromettere da subito l’incontro. Al minuto 8 è Ribeiro, il migliore dei suoi oggi, ad aprire le marcature con una punizione sulla quale Barbagallo si lascia sorprendere sul suo palo. Il Cittanova insiste ma la Gocce di latte si difende con ordine e concede pochissimo all’avversario. Gocce latte Vibo Cittanova azioneGocce latte Vibo Cittanova azioneMarchio, una prova sontuosa la sua, annulla il temutissimo Monterosso, mentre Grillo è bravissimo a tenere sotto pressione la difesa reggina. Al 21’ ci pensa Domenico Franzè, al rientro dopo l’infortunio subito nella gara contro la Maestrelli, a pareggiare i conti con un fendente da circa centrocampo che sorprende Lo Gatto. La partita resta equilibrata e solo nel finale, al 27’ Ribeiro è abile a raccogliere una respinta di Barbagallo e depositare in rete la palla che manda al risposo le due squadre con il Cittanova avanti per 2-1. La ripresa si apre come la prima frazione. Con il Gocce di latte a difendere l’importante vantaggio maturato all’andata e con il Cittanova a tenere palla costruendo poco. La partita si infiamma nei dieci minuti finali quando mister Milano gioca la carta del portiere di movimento. Al 18’ Ribeiro trova il tris complice una deviazione che inganna l’incolpevole Barbagallo. I vibonesi appaiono stanchi e al 22’ è Startari a realizzare la rete del 4-1. I fantasmi della gara contro l’Enotria ritornano alla mente dei vibonesi. Il Cittanova per qualificarsi dovrebbe realizzare altri tre goal senza subirne. I reggini continuano a giocare con il portiere di movimento ma la stanchezza inizia a farsi sentire anche sulle gambe dei giocatori reggini. Russo Gocce latte ViboRusso Gocce latte ViboSu un errato passaggio del Cittanova, Grillo è bravissimo a impossessarsi del pallone, portarsi nella metà campo avversaria e gonfiare la rete della porta reggina difesa da Condrò con Lo Gatto fuori dei pali. E’ il minuto 26 e la rete del 2-4 fa esplodere di gioia il palazzetto vibonese. Per il Cittanova non c’è più tempo per recuperare e i minuti finali servono solo ad accompagnare Muscaglione e compagni verso il raggiungimento del grande sogno, le Final Four di Coppa Italia. In attesa di sapere dove verranno giocate le Final Four e le altre tre finaliste, la compagine di mister Lo Bianco può giustamente festeggiare l’importante traguardo prima di rituffarsi nel campionato di Serie C1, categoria che i vibonesi vogliono tenersi ben stretta. Il mister rossoblu ha così commentato il match:”IOggi si è giocato il secondo tempo di una gara iniziata quattordici giorni fa a Cittanova. Forti del 9-4 a nostro favore maturato in terra reggina, ai ragazzi ho chiesto di controllare la possibile reazione del Cittanova evitando facili ripartenze.mister Lobianco Gocce di latte Vibomister Lobianco Gocce di latte Vibo Il risultato oggi non contava, contava solamente difendere i sei goal di margine. Seppur con una formazione veramente rimaneggiata devo fare i complimenti ai ragazzi per come hanno interpretato la gara. Nessuno si è risparmiato, tutti, anche chi non ha giocato, hanno dato il massimo consentendo alla Gocce di latte di raggiungere un traguardo di grande prestigio. Le Final Four che hanno regalato a me, alla Dirigenza e all’intera Provincia di Vibo Valentia, è il giusto premio per il lavoro che quotidianamente svolgono con grande abnegazione. Sono molto felice ed orgoglioso di quello che la mia squadra sta facendo. Oggi – ha concluso il tecnico rossoblu – abbiamo scritto un’altra importante pagina di storia per il fusa vibonese. Speriamo di scriverne altre magari proprio nelle Final Four”.

MONTALTO/CONTESSA – L.S. TRAFORO 3 – 4 (and. 5 – 2)

Marcatori: Pace (T), Potestio (MC), Pace (T), Potestio (MC), Buffone (T), Perri (MC), Pace (T)

Qualificata: MONTALTO/CONTESSA

Contessa TraforoContessa TraforoCome capitato nel match di Vibo anche l’impresa del Traforo si è rivelata impossibile. Le tre reti da recuperare si sono rivelate una montagna troppo ardua da scalare e la soddisfazione della vittoria esterna non compensa minimamente lo storico traguardo centrato dalla matricola Montalto/Contessa. La finalista della passata edizione inizia da subito l’incontro pressando i padroni di casa riuscendo a sbloccare il risultato con Pace. I padroni di casa hanno il merito di non rinunciare ad offendere e con bomber Potestio pareggiano il conto. I locali restano guardinghi ed il Traforo ricomincia da capo rimettendo la freccia del sorpasso nuovamente con Pace. I rossanesi prova a dare continuità alle offensive cercando di ampliare il punteggio ma, il giustiziere Potestio è in agguato e concretizza il nuovo pareggio archiviando i primi 30’. La ripresa si apre nuovamente con i rossanesi protesi in avanti e grazie alla rete di Buffone tornano a sperare. La frenesia, però, gioca brutti scherzi ed il Montalto/Contessa sempre vigile approfitta dell’errore altrui per capitalizzare il terzo pareggio. Il tempo scorre veloce e mister Madeo gioca il tutto per tutto schierandosi con il quinto uomo. La tattica genera une rete che pur valendo la vittoria nel computo complessivo si rivela inutile e mister Cimino con giocatori e dirigenti al triplice fischio festeggiano l’inatteso traguardo che avrà il suo epilogo il prossimo 5 e 6 gennaio.
fonte: calabriafutsal.it