Home / Sport Strillit / BASKET / Viola, il prossimo avversario è la LightHouse Trapani: Renzi pericolo numero uno

Viola, il prossimo avversario è la LightHouse Trapani: Renzi pericolo numero uno

Nuova trasferta alle porte per Viola Reggio Calabria. Rinviato il match interno con Roma, i neroarancio ,dopo la difficile sfida di Siena, saranno ospiti dalla LightHouse Trapani, al termine dell’ennesima difficile settimana di questo inizio di stagione. I siciliani, allenati da Ducarello, sono squadra ostica ed esperta che proprio nel turno infrasettimanale ha asfaltato Casal Pusterlengo con un netto 99-74 portandosi a quota otto in classifica. Forti di un rendimento in casa sino ad impeccabile, Trapani, seppur con una partita in più nelle gambe, ha qualità e fisicità per mettere in difficoltà una Viola ancora in cerca di stabilità e vittorie.
In regia c’è Tommasini, play classe 91 in cerca della consacrazione dopo una stagione con poco spazio a Caserta. Al suo fianco Keddic Mays, un play guardia piccolo e veloce che ha avuto un ottimo impatto nella lega viaggiando a ben sedici punti di media. In Ala piccola agirà Gabriele Ganeto, altro elemento di sicuro affidamento giunto a Trapani dopo un lungo girovagare e sempre in grado di assicurare fisicità e applicazione difensiva.
Il reparto lunghi è il fiore all’occhiello di Trapani. Filloy e Griffin si alterneranno nel ruolo di Ala Grande. L’italo argentino, capitano dei granata, pur partendo dalla panchina è fondamentale nelle rotazioni di Ducarello. Un po’ sottotono per adesso Taylor Griffin, atteso a cifre superiori rispetto a quelle sino ad ora mostrare. Il centro è Andrea Renzi. Numeri alla mano è uno dei migliori pivot del campionato con ben 22 punti e 6 rimbalzi di media a partita. Dalla panchina, oltre al già citato Filloy, ci sarà spazio anche per Chessa, campione d’Italia lo scorso anno a Sassari con la quale ha disputato l’ultima parte di stagione, e al reggino doc Kenneth Viglianisi, prodotto del vivaio Viola, poi trasferitosi a Catanzaro, Reggio Emilia e infine Torino con cui ha vinto lo scorso campionato di Lega Due. Violare il ‘’Pala Conad’’ per la Viola sarebbe l’occasione giusta per invertire un trend negativo ormai insostenibile. Due squadre esperte, profonde nei roster e con caratteristiche tattiche anche simili, ma con morali completamento opposti potrebbero dar vita ad un bellissimo match. Palla a due alle 18.00