Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Trocini: “Rende, cattiveria giusta per riprenderci quanto sottratto”

Trocini: “Rende, cattiveria giusta per riprenderci quanto sottratto”

di Valter Leone – “Nella squadra c’è la rabbia giusta, la cattiveria che serve in questi momenti. Frutto della reazione nel gruppo dopo i 3 punti che ci sono stati sottratti nei giorni scorsi in seguito alla vicenda Feraco (leggi qui). Peccato che ancora una volta non posso utilizzare tutti i calciatori per come vorre…”. Bruno Trocini non usa giri di parole per descrivere lo stato d’animo del Rende alla vigilia della difficile sfida sul campo della Sarnese. Lo stesso allenatore, a proposito degli avversari, avverte: “Occhio, perché si tratta di una squadra scorbutica che in classifica con ni 16 punti che si ritrova sta dimostrando tutto il suo valore. In casa loro sono imbattibili, basta vedere i numeri: 4 vittorie, 1 pareggio, nessuna sconfitta, 13 gok segnati e soltanto 2 subiti. Sarà una partita molto difficile”.

E che Trocini dovrà affrontare ancora in emergenza, proprio nel momento in cui sembrava che l’infermeria cominciasse a svuotarsi. Con Ginobili (anche stamattina al fianco dei compagni durante la rifinitura al Lorenzon) che ne avrà ancora per un bel po’, contro la Sarnese mancheranno anche Benincasa e Gigliotti, con Falbo e Azzinnaro in fortissimo dubbio oltre a Papa che sconterà l’ultima delle due giornate di squalifica. “Evidentemente – sottolinea Trocini – è un momento che deve andare così”. Lo stesso Trocini non potrà sedere in panchina, pure lui squalificato. Toccherà anche questa volta al suo vice Antonio Pellegrino guidare la squadra.