Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio serie D – La Palmese raggiunta… di rigore. Con lo Scordia finisce in parità

Calcio serie D – La Palmese raggiunta… di rigore. Con lo Scordia finisce in parità

di Sigfrido Parrello – Secondo pareggio consecutivo per la ultracentenaria Palmese dopo il punto casalingo ottenuto contro il Gragnano domenica scorsa a Palmi. Un pari tutto sommato positivo per l’undici di mister Rosario Salerno contro i temibili siciliani del Città di Scordia scesi in campo davanti al proprio pubblico in uno splendido stadio “Aldo Binanti” completato e finalmente agibile.

PRIMO TEMPO:dopo un palo colpito da Ousmane alla prima azione immediatamente dopo il calcio il calcio d’inizio, la Palmese passa in vantaggio con Andrea Saturno: Calcio di punizione dalla destra con il neroverde Saturno che devia di testa quel tanto che basta per battere il portiere dei siciliani De Miere. Rete che lascia di stucco i rossoazzurri dello Scordia che reclamano un rigore al 17esimo per un presunto atterramento di D’Agosta ma l’arbitro (il signor Bonassoli di Bergamo sostituiva Davide Moriconi di Roma 2)faceva continuare. Al 37esimo il tridente schierato da mister Salerno per poco non colpiva nuovamente con Angotti che costringeva De Miere alla respinta sui piedi di Piemontese che mandava alto. SECONDO TEMPO:ripresa con azioni alterne ma senza eccessivi pericoli fino a quando lo Scordia guadagnava metri importanti ed al 32esimo perveniva al pareggio. Bellino subentrato a Ousmane veniva atterrato in area da Andiloro. Questa volta per l’arbitro i dubbi erano pochi: rigore con successiva trasformazione da parte di D’Agosta per il suo quinto centro stagionale. Lo Scordia insiste rischiando anche di vincere con Bellino che di testa sfiora l’incrocio dei pali. Sul finire la Palmese del presidente Pino Carbone ci prova con un tiro velenoso di Marco Foderaro respinto però da De Miere.

Scordia e Palmese entrano in campo
IL TABELLINO:
CITTA’ DI SCORDIA (4-2-2): De Miere (96), Bonaventura (95), Maimone, Di Peri (37’st. Caci), Diop (VC), Monforte, D’Agosta, Zumbo (C), Ousmane (1’st. Bellino), Desi (97), Mazzamuto(96) (21’st. Maltese 96). A disposizione: Pandolfo (97), Fecarotta. Messina (97), Sardo (95), Corona, Marziale (96). Allenatore: Natale Serafino.
U. S. PALMESE 1912 (4-3-3):Maruca (96), Andiloro (96), Cassaro, Cordiano (C), Gualdi (97), Misale (95), Foderaro (VC), Saturno (30’st. Tozzo (95), Piemontese, Corsale (37’st. Fabio), Angotti (35’st. Urbano). A disposizione: Nania (95), Napoli (96), Citrigno (97), Ciccone (96), Dascoli, Moio (97). Allenatore: Rosario Salerno.
ARBITRO: Filippo Bonassoli di Bergamo 6.ASSISTENTI:Giuseppe Caico di Agrigento 6 e Stefano Tomaso di Messina 6.
RETI: 4’pt. Saturno (P), 32’st. D’Agosta (C. di S.rig).
Note: Presenti circa 700spettatori. Terreno di gioco in sintetico in buone condizioni malgrado l’abbondante pioggia. Giornata fredda con la temperatura che segnava 16 gradi. Ammoniti:Zumbo, Bonaventura e Desi (C. di S.), Foderaro e Cassaro (P). Calci d’angolo: 9 a 6 per il Città di Scordia. Recupero: 1’pt e 5’st.