Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – L’Odissea batte Cefalù, Futura e Rogit restano in scia

Calcio a 5 serie B – L’Odissea batte Cefalù, Futura e Rogit restano in scia

POLISPORTIVA FUTURA – KROTON 5 – 2

Marcatori: 3 Ecelestini (P), Votano (P), Martino S. (P)
La Polisportiva Futura riscatta la sconfitta patita settimana scorsa in Sicilia sul campo del Meta, dando una dimostrazione di forza nel derby calabrese di giornata, vinto per 5 – 2 contro il Kroton.
Bastano solo venti minuti agli uomini di mister Alfarano per chiudere virtualmente i giochi. Infatti, la Polisportiva Futura, domina la prima frazione, trascinata dalla tripletta di Ecelestini e dai goal di Votano e Simone Martino. I pitagorici non riescono ad opporre resistenza, né a tirare fuori una reazione e si ritrovano con un passivo di 5 – 0 alla pausa.
Nella ripresa il Kroton prova a mettera in campo qualcosa di più, mentre Alfarano dà vita ad una ampia rotazione che coinvolge anche il secondo portiere, Aquilino, e che include anche l’esordio in Serie B del giovanissimo Pannuti, classe 1997. La buona volontà degli uomini di mister Leto viene premiata da due reti che portano il parziale sul 5 – 2 e se da un lato non riaprono i giochi, dall’altro, quantomeno, riducono il gap dai più quotati avversari.
Nelle battute finali non c’è spazio per altre emozioni e la Futura mantiene la terza posizione, a braccetto con il Real Rogit, grazie ai tre punti odierni.

ODISSEA 2000 – REAL CEFALU’ 4 – 1
Marcatori: Madonia (C), Pizetta (O), Dudù (O), Scervino (O), Dudù (O)
L’Odissea 2000 supera in rimonta il Real Cefalù, sconfitto dagli uomini di Sapinho per 4 – 1, e tiene il passo della capolista Meta, distante due punti in graduatoria.
L’equilibrio delle prime battute di gioco viene spezzato al 5′ 36” da Madonia, che porta in vantaggio il Real Cefalù. I rossanesi non si demoralizzano e provano a macinare gioco ed occasioni da rete. La pressione dell’Odissea riceve il giusto premio al 18’21”, quando Pizetta insacca il goal dell’1 – 1 con cui si va negli spogliatoi.
Sull’onda dell’entusiasmo della rete realizzata nel finale della prima frazione l’Odissea rientra in campo con grande piglio e colgono subito un palo con Russo. L’appuntamento con il goal è solo rimandato, perchè al quinto minuto Sapinho al termine di una bella azione personale serve Dudù, che non sbaglia e supera Sapia, completando la rimonta dei padroni di casa. Gli ospiti accusano il colpo e qualche minuto dopo arriva anche il tris dell’Odissea, firmato Scervino. Gli ospiti provano la carta del portiere di movimento per rientrare in partita, ma la mossa non dà i risultati sperati, perché è ancora la squadra di casa ad andare in rete ed a chiudere i conti con il goal del definitivo 4 – 1 messo a segno da Dudù.

NISSA – REAL ROGIT 5 – 6
Marcatori: 3 Marino (N), 3 Ferraro (R), 2 Cofone (R), Urio (R)
Il Real Rogit passa in terra di Sicilia, espugnando per 5 – 6 il campo del Nissa ed ottenendo così la terza vittoria consecutiva, che consente agli uomini di Tuoto di mantenere il passo di tutte le rivali presenti nella zona alta della classifica.
Gran partenza dei rossanesi, che dopo due minuti trovano il vantaggio con Urio. Il Nissa non reagisce e preferisce rimanere sulla difensiva, lasciando spazio all’iniziativa del Rogit, che al 12′ trova il raddoppio grazie a Ferraro. I siciliani riescono ad accorciare le distanze un minuto dopo, ma le occasioni migliori le ha ancora la squadra ospite, che però non riesce ad allungare.
Nella seconda frazione il Nissa parte con i piede sull’acceleratore per provare a raddrizzare le sorti dell’incontro. La squadra di Tuoto gestisce però molto bene la situazione, difendendosi con ordine ed avendo il cronometro come proprio alleato. La partita si accende nella seconda metà della ripresa, quando il Nissa prova ad alzare il baricentro ed il Rogit approfitta senza troppi complimenti dei varchi lasciati dai siciliani per andare due volte in rete, prima con Cofone e poi con Ferraro. I padroni di casa giocano la carta del portiere di movimento e trascinati da Marino riescono a riportare l’incontro incredibilmente in parità quando mancano un paio di minuti al termine. La gioia del Nissa dura però poco, perché ci pensa Cofone a riportare il Real Rogit in vantaggio. Passa appena un minuto e Ferraro non fallisce il tiro libero concesso dai direttori di gara, portando i calabresi avanti 4 – 6. Negli ultimi secondi di gioco anche i siciliani usufruiscono di un tiro libero, realizzato da Marino, che trova così la tripletta personale, ma non riesce ad evitare ai suoi la sconfitta.

VILLA PASSANISI – CATAFORIO 3 – 2
Marcatori: Marcianò (C), aut. Durante (V), Rappocciolo (C), Magnano (V), Spampinato (V)
Uno sfortunato Cataforio cade sul campo del Villa Passanisi, subendo il goal del definitivo 3 – 2 da parte dei padroni di casa ad un minuto e ventinove secondi dal termine dell’incontro. Con la sconfitta odierna i calabresi vengono sorpassati in classifica dagli stessi padroni di casa, ma riescono comunque a non finire in ultima posizione grazie alla sconfitta casalinga del Nissa.
Parte bene la squadra ospite, che riesce a portarsi in vantaggio grazie al goal di Marcianò. I calabresi sono però sfortunati, perché nel momento in cui sembrano in grado di gestire il risultato subiscono l’autorete di Durante, che vale l’1 – 1 per i siciliani. Il Cataforio non demorde e crea diverse occasioni da goal, ma Oliva prima è poco freddo in fase di finalizzazione e poi vede il proprio tentativo respinto dalla traversa. Si va dunque al riposo sul risultato di parità.
Nella ripresa è ancora la squadra ospite a tenere meglio il campo e trova il goal del nuovo vantaggio grazie a Rappocciolo. I siciliani non ci stanno e provano a riequilbirare il punteggio, concedendo però il fianco alle ripartenze dei calabresi, troppo spreconi però quando si tratta di metterla dentro. Gli errori in fase di finalizzazione da parte del Cataforio vengono puniti dal goal del 2 – 2 di Magnano. Ma la beffa deve ancora arrivare per i calabresi, perché, come anticipato in apertura, a 1′ 29” dal termine arriva il 3 – 2 di Spampinato, che vale la prima vittoria ed i primi tre punti in campionato per il Villa Passanisi.

SANT’ISIDORO – META 0 – 6
Marcatori: 2 Petriglieri, 2 Gomes, Musumeci, Failla
fonte: calabriafutsal.it