Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Trocini non si vuole fermare più “Rende, ora vinci con l’Aversa”

Trocini non si vuole fermare più “Rende, ora vinci con l’Aversa”

di Valter Leone – Il successo di mercoledì sull’Agropoli ha rilanciato in classifica il Rende, il quale dopo la sconfitta di Noto ha messo assieme tre risultati utili consecutivi (successo sulla Gelbison, pari in casa del Due Torri e il blitz a Santa Maria di Castellabate nel recupero). È un buon momento anche per quel che concerne l’infermeria, che ormai va sempre di più svuotandosi. L’allenatore Trocini (nella foto gentilemnte concessa da Andrea Rosito) analizza con la giusta serenità il momento dei biancorossi. “Indubbiamente è di quelli favorevoli ma non abbiamo fatto ancora nulla. Adesso dobbiamo cercare di dare continuità a questo piccolo filotto. Vincere con l’Aversa darebbe una spinta ulteriore. Ma attenzione: non sarà facile, perché per quanto sia una squadra composta prevalentemente da giovani, va anche aggiunto che sono di qualità. Altrimenti non raccolgono 14 punti (in classifica sono 12, visto che sconta una penalità di -2) e non vinci in trasfersta su un campo tradizionalmente ostico qual è quello di Roccella. Come ripeto sempre, ci sarà bisogno del miglior Rende”. Dicevamo: l’infermeria va sfuotandosi. “Torna con noi Zangaro – aggiunge l’allenatore del Rende – anche se non è ancora pronto per giocare dall’inzio. Per Gigliotti, invece, ci vorrà ancora un po’ di tempo in più. Mentre su Ginobili se ne parlerà con il nuovo anno”.

Per la sfida con l’Aversa Normanna, però, Trocini perde uno dei punti di forza della sua squadra: Salvatore Papa, autore di una doppietta nella partita d’esordio in biancorosso nel derby con la Reggina (la decisione sul ricorso del club amaranto è attesa per il 4 novembre, leggi qui) e a segno pure mercoledì con l’Agropoli. Due giornate di squalifica, così come per Trocini. In panchina per la sfida al Lorenzon ci sarà il suo vice Antonio Pellegrino.