Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 femminile – Locri ospita Fasano con l’obbligo di vincere

Calcio a 5 femminile – Locri ospita Fasano con l’obbligo di vincere

Si ricomincia dalla bella prestazione di domenica scorsa quando lo Sporting Locri ha detto la sua nella quarta giornata di campionato contro la Lazio c5 femminile, pur rientrando a casa da Roma con il sacco vuoto. Nessun punto preso in classifica ma di guadagnato c’è la stima e i complimenti per l’ottima gara disputata contro le vice-campionesse italiane. Archiviato il viaggio romano, adesso bisogna prendere quota e già con il Real Five Fasano in casa, la prima delle due sfide consecutive casalinghe locresi, non si può che ottenere punti. A Locri arriverà la squadra di mister Monopoli e del DS Muraglia che a 0 punti spera in un passo falso delle calabresi per rimettersi in corsa. Ma mister Willy Lapuente è stato chiaro: “Giocando così come a Roma contro la Lazio, la mia squadra potrà davvero dire molto; massima concentrazione perché adesso è il momento per fare punti”. Rientra l’infortunata Mezzatesta (assente a Roma) che sarà disponibile al servizio della squadra, dopo aver lavorato intensamente con lo staff medico per recuperare al meglio in questa settimana, mentre ci vuole ancora pazienza e tempo per il numero 10 Sara Borello, il centrale che tanto manca a Lapuente dovrebbe essere a disposizione per la gara in casa di giorno 8 novembre.

Se una catanzarese sta lavorando al meglio per recuperare e dire la sua in questa elitè, le altre due Modestia e Marino ben stanno facendo. Auspicando alla collega una pronta guarigione, Federica Marino sprona le sue compagne e ci parla di questa prima fase di campionato: «Lo Sporting gioca bene e questo è sotto gli occhi di tutti; abbiamo incontrato squadre forse più esperte ma ciò deve spronarci a fare sempre meglio e crescere ogni giorno. I passi di miglioramento li vediamo e notiamo tutto ciò, inutile dire che è frutto di lavoro intenso che mister e staff tecnico stanno adoperando affinché possiamo rispondere al meglio. Analizzando le prime gare possiamo dire che manca concretezza e cinismo sotto porta, i goal sono troppo pochi rispetto alle azioni infinite  che purtroppo non finalizziamo al meglio».

Federica Marino che nella sua riservatezza e timidezza nasconde tenacia e temperamento, oltre una forza indiscutibilmente trasmessa anche dal suo primo tifoso, il papà,  ha un unico obiettivo: lavorare. Marino: «Cerco ogni giorno, allenamento dopo allenamento di assimilare ogni consiglio del mister Lapuente e mettermi a disposizione della squadra.  Penso partita dopo partita di dare il meglio per raggiungere insieme alle mie compagne risultati sempre più importanti. E’ un campionato in cui ogni squadra dirà la sua. Con il Fasano sarà un’altra battaglia che io e la mia squadra pretenderemo di vincere».

Mister Lapuente ha preparato nei dettagli la partita col il Real Fasano…, commenta cosi: “Sono molto tranquillo,  c’è una grande unione e un bel clima e si lavora molto bene. Le ragazze ogni giorno stanno migliorando e questo mi rende felice. Fasano è una squadra che verrà  a vincere e con fame di punti, noi dobbiamo essere molto attenti e giocare al livello dell’ultima partita cercando di essere più cinici in finalizzazione”. “Questo Sporting – continua Lapuente- lotterà  fino alla fine sempre e di questo non ho dubbi. Mi auguro che vengano sempre più  spettatori a tifare per noi perché le ragazze lo meritano e questa città deve essere orgogliosa di avere un gruppo così bello“.