Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / San Basile apre le porte ai Softgunners

San Basile apre le porte ai Softgunners

In contrada Lakka ci si potrà divertire a sporcarsi con le gelatine di vernice sparate ad aria compressa. Un campo da gioco per gli appassionati di queste nuove forme di aggregazione nel tempo libero sorgerà con fondi della Regione Calabria

E’ la zona del Comune di San Basile dedicata agli sport in generale. Lì dove sorgono il campo da calcetto, la struttura dove si può giocare a tennis, la “pista” da bocce ed i sentieri natura che guardano verso le zone montane ricadenti nel territorio comunale, tra pochi mesi sorgeranno anche un campo da gioco per gli amanti di Paintball e Softair.

Lo annuncia il Sindaco della municipalità arbereshe, Vincenzo Tamburi, che ha dato seguito al finanziamento con fondi della Regione Calabria per un importo complessivo di 100 mila euro. Una scelta «innovativa che va incontro ai gusti di chi è appassionato di questa nuova disciplina che anche nel Pollino sta attirando tante persone». Tra gli alberi e la natura di contrada Lakka, a nord dell’abitato, ci si potrà vestire di tutto punto e giocare a sporcarsi con le gelatine colorate che animano questo tipo di attività.

Nell’ambiente naturale il Comune costruirà gli spazi attrezzati con ostacoli, le buche per nascondersi, le barriere che servono per realizzare spazi di gioco tutte ecocompatibili con il territorio verde. L’appalto, già in corso di assegnazione, è solo il primo passo per questa nuova opera firmata dall’esecutivo Tamburi. Nel corso dell’esecuzione del progetto, infatti, l’amministrazione di San Basile vorrà aprire un confronto con le associazione della zona che si occupano di queste discipline per poter dare vita ad una serie di iniziative per valorizzare l’area