Home / Sport Strillit / BASKET / Viola, è ancora Big Match al “Pala Ponte Grande” di Ferentino

Viola, è ancora Big Match al “Pala Ponte Grande” di Ferentino

di Giovanni Foti – Trasferta complicata per la Bermè Viola Reggio Calabria nel Big Match della quarta giornata di Serie A2. La compagine reggina, orfana del suo giocatore più rappresentativo, quell’Austin Freeman che finora ha suonato la carica neroarancio, sfiderà al Pala Ponte Grande una delle squadre più attrezzate dell’intera categoria. Ferentino, infatti, assieme alla stessa Viola, è la società che più ha dato un occhio al mercato, portando nel Lazio giocatori di puro talento e di grande esperienza. Basti pensare a due giocatori che hanno vestito per anni la maglia azzurra come Bulleri e Gigli, ma non solo. Coach Fucà ha a disposizione un roster molto profondo ed un mix di talento ed esperienza davvero invidiabile. Oltre ai due americani Raymond e Bowers, Ferentino può contare sulla freschezza di un giocatore dal futuro già scritto quale Matteo Imbrò, oltre a Carnovali e Raspino, un vero lusso per la categoria. In roster anche Andrea Benevelli e Lorenzo Benvenuti per dare respiro ai lunghi Gigli e Raymond, mentre Saverio Mazzantini non sarà della partita a causa di un infortunio rimediato in settimana, che lo terrà fuori per quattro mesi.
Ferentino è reduce da una sconfitta di misura al Pala di Concilio di Agropoli, dopo le prime due vittorie su Rieti e Roma. Stessa posizione in classifica per la Bermè Viola, che si avvicina alla gara con la consapevolezza dei propri mezzi, nonostante la cattiva notizia appresa in settimana circa l’infortunio di Freeman. In assenza della guardia americana, Mordente e compagni avranno più responsabilità sulle spalle e un ruolo fondamentale sarà quello dei giovani Costa e Rullo. Inoltre coach Benedetto potrà sviluppare un gioco più interno, appoggiandosi ai lunghi, vista la limitatezza del frontcourt di Ferentino e la mancanza di un creatore di gioco come Freeman. Spazio quindi ai vari Crosariol, Brackins, Lupusor e l’ex di turno Ghersetti.
Una trasferta importante quella di Ferentino, che potrebbe già spostare gli equilibri di un’intera stagione per due delle più ambiziose società di Serie A2.