Home / Sport Strillit / BASKET / Rullo si traveste da Freeman, ma non basta. Viola sconfitta a Ferentino (91-79)

Rullo si traveste da Freeman, ma non basta. Viola sconfitta a Ferentino (91-79)

di Gianni Tripodi – La voglia e l’orgoglio non bastano. La Viola priva di Freeman, il suo miglior realizzatore, viene sconfitta da Fiorentino (91-79) al termine di un match in cui ha visto sempre avanti i padroni di casa e gli uomini di coach Benedetto sempre a rincorrere. Era un banco di prova importante per i nero arancio, una trasferta insidiosa contro una delle rivelazioni di questo inizio di campionato, ma l’assenza del terzo miglior realizzatore del torneo con i suoi 22 punti a partita si è fatta sentire e non poco. Quattro ex nazionali sul parquet del Palasport Ponte Grande di Fiorentino: Marco Mordente e Andrea Crosariol da una parte e Massimo Bulleri e Andrea Gigli dall’altra per una sfida che con la Viola al gran completo avrebbe garantito una sfida aperta a qualsiasi risultato. Gli uomini di Benedetto ci hanno provato, ma senza riuscire a raggiungere il terzo successo consecutivo e rimangono così a quota 4 punti in classifica dopo 4 incontri giocati. Inizio shock per i nero arancio, 9-0 di parziale per i padroni di casa guidati dai due americani Raymond e Bowers, tiri forzati e idee confuse in attacco per Spinelli e compagni con un 0/5 iniziale. Ferentino prova a scappare via arrivando sul +15, Ghersetti e Mordente a ridurre l’ampio gap, Raymond scatenato già a 10 punti, il canestro allo scadere di Spinelli per il -11. Così come è accaduto in avvio di primo quarto anche nella seconda frazione di gioco arriva un parziale, di 6-0, questa volta però è firmato Viola, i punti arrivano da Rullo e Brackins, Raymond è in panca e i padroni di casa soffrono in attacco. La Viola prende coraggio e si scuote, Rullo e Mordente consentono di ridurre il gap e arrivare al -4, nel momento migliore rientra Raymond sul parquet e piazza una tripla importantissima, Brackins e Crosariol lottano sotto canestro, ed è ancora -4, Ferentino riprende a macinare punti con le triple di Benevelli e Carnovali, 48-41. Dal rientro sul parquet arriva la tripla senza ritmo del “solito” Raymond, tre palle perse consecutive per i nero arancio che faticano ad infilare la retina, Mordente e Crosariol a cercare di accorciare, sul -7 Ferentino accelera con i canestri di Raspino. Quarto fallo per Ghersetti e altre due palle perse consecutive per i nero arancio con i padroni di casa che possono così allungare sul +14. Nell’ultimo quarto Ferentino allunga ancora, bel duello tra Crosariol e Gigli sotto canestro, sono le triple di Benevelli a regalare il max vantaggio ai suoi, sul +19 il match sembra ormai chiuso. Quando sembra tutto finito sale in cattedra Rullo e sono i suoi 11 punti a 2’05” dal termine a far credere nella rimonta sul -10, Ferentino non molla e chiude definitivamente i conti con la tripla di Carnovali e la schiacciata di Gigli, finisce 91-79. Solita prova oltre la sufficienza per Andrea Crosariol con 18 punti e l’87% dal campo, in netta crescita Rullo che chiude con 21 punti diventando il miglior realizzatore del match, punti che però non bastano a regalare la vittoria ai suoi. Prossimo impegno domenica 1 novembre al Pala Calafiore contro Latina.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 4° Giornata

FMC Ferentino – Bermè Viola Reggio Calabria 91-79

Parziali: 25-14, 48-41, 66-52, 91-79

Arbitri: Sardella Gianluca di Rimini (RN), Bongiorni Andrea di Pisa (PI) e Dionisi Alessio di Fabriano (AN)

FMC Fiorentino: Gigli 20, Raspino 9, Imbrò 4, Bowers 6, Raymond 18, Bulleri 9, Benevelli 14, Carnovali 11, Benvenuti, Galuppi ne

Coach: Federico Fucà

Bermè Viola Reggio Calabria: Mordente 7, Rullo 21, Ghersetti 6, Brackins 13, Spinelli 6, Pandolfi ne, Costa, Lupusor 8, Sindoni ne, Crosariol 18

Coach: Giovanni Benedetto


Al Palasport Ponte Grande coach Benedetto schiera sul parquet un quintetto composto da Spinelli, Rullo, Ghersetti, Brackins  e Mordente che prende il posto di Freeman. Pronti, via 6-0 di parziale per i padroni di casa firmato dagli americani Raymond e Bowers e 0/5 per i nero arancio con i possessi forzati da Spinelli e Brackins. Ferentino allunga ancora con il gioco da tre punti centrato da Gigli, timeout Benedetto a colloquio con i suoi, 0-9. Ghersetti a trovare i primi punti del match, Raymond dalla lunetta 2/2, è ancora Ghersetti ad infilare la retina, Imbrò dalla media per il 13-4 a 5’17” dal termine. Secondo fallo per Ghersetti dentro Crosariol, Viola già in bonus, Raspin e Raymond fanno scappare via Ferentino, +15. Tiri forzati di Rullo e Spinelli è 2/11 dal campo per la Viola, Brackins (2/2) e Crosariol (1/2) dalla lunetta ad accorciare, Raymond colpisce dalla lunga, 21-7. Rullo (2/2), Bulleri si butta dentro e ne segna due, tripla senza ritmo di Mordente che serve ad accorciare le distanze, Raymond incontenibile, già 10 punti per lui, Spinelli allo scadere, 25-14. Secondo quarto: Gioco da tre punti centrato da Rullo in avvio e tripla centrale di Brackins che torna sul -8, Benevelli ben servito da Gigli, ma i nero arancio si sono ormai sbloccati, due punti per Mordente e tripla di Rullo, 32-26.  Ferentino allunga con la tripla di Carnovali, liberi di Lupusor (2/2) e Rullo (2/2), -4 Viola. Benvenuti stoppato da Crosariol e i nero arancio rientrano in partita, timeout per coach Fucà. Raspino appoggiando alla tabella, Crosariol (1/2), appena rientrato Raymond piazza la tripla del +8, bella palla alzata da Spinelli per Brackins, Spinelli risponde alla tripla di Benevelli, 43-37. Crosariol colpisce dalla media per il nuovo -4, nuovo allungo di Ferentino con Benevelli e Carnovali, Lupusor sotto canestro per il 48-41. Terzo quarto: Tripla senza ritmo di Raymond, assist di Spinelli per Ghersetti, Bowers appoggiando alla tabella, terza palla persa consecutiva per i nero arancio, piazzato di Crosariol per il 53-45, Ferentino punisce dalla lunga con Raspino, canestro forzato di Mordente e Crosariol da sotto per il -7.  Ferentino nel momento di maggiore difficoltà accelera con Gigli e Raspino portandosi sul +13, timeout Benedetto. Gioco da tre punti centrato da Crosariol, Gigli e Raymond portano i padroni di casa sul +14, quarto fallo di Ghersetti, 66-52. Quarto quarto: Bulleri da una parte e Crosariol dall’altra, fallo ingenuo di Rullo su Gigli che chiude il gioco da tre punti, 71-54, max vantaggio, +17. Bel duello tra Gigli e Crosariol sotto canestro, Bulleri si butta dentro e spinge i suoi, timeout Benedetto. Benevelli con quattro punti consecutivi, Brackins dalla media distanza, nero arancio al tappeto, tripla di Benevelli che vale il +19 altro timeout Benedetto. Rullo e Brackins con la forza dell’orgoglio ad accorciare l’ampio gap, la tripla di Bulleri per il +17. Sale in cattedra Rullo, 11 punti nel quarto e -10 Viola, ma non bastano. Carnovali punisce ancora dalla lunga, la schiacciata di Gigli chiude definitivamente il match, finisce 91-79.