Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Crosariol incontenibile, Lupusor straordinario! La Viola abbatte Scafati (81-70)
violascafati

Basket – Crosariol incontenibile, Lupusor straordinario! La Viola abbatte Scafati (81-70)

di Gianni Tripodi – Primo successo casalingo al Pala Calafiore davanti a 3700 spettatori e seconda vittoria consecutiva per i nero arancio che, nonostante la battuta d’arresto all’esordio, si confermano in netta crescita battendo la corazzata Scafati (81-70). Dopo la vittoria di sabato scorso ad Omegna, la Viola era alla ricerca di continuità, di gioco e di risultati ed oggi sono arrivati entrambi. Grandi progressi per il team di coach Benedetto contro il sodalizio salernitano imbattuto fino alla gara odierna, una vittoria che gli consente di salire a quota 4 punti e rimanere nelle zone alte della classifica. Inizio da dimenticare per i nero arancio che vanno subito sotto di 12 punti, è l’ex Rezzano a punire dalla lunga distanza, le sue tre triple danno slancio agli ospiti che provano a scappare via, sale l’intensità difensiva con gli ingressi di Mordente e Crosariol mentre Freeman attacca il canestro con continuità, 14-20. Nella seconda frazione di gioco partenza lanciata della Viola con un super Crosariol le sue due schiacciate consecutive scaldano il Pala Calafiore e la fanno rientrare prepotentemente nel match, -2. Scafati non molla la presa e si affida ai due americani Mayo (6) e Simmons (7), ancora uno straordinario Crosariol, implacabile sotto canestro coadiuvato dal giovanissimo Lupusor (5 punti nel quarto) a tenere a contatto le due squadre, blackout al Pala Calafiore e oltre venti minuti di sospensione. La pausa fa bene alla Viola, Freeman suona la carica e si va all’intervallo sul 34-35. Dal rientro dagli spogliato parziale di 8-0 Viola con le triple di Freeman e Mordente che valgono il +7, con Rezzano che ha ormai raffreddato la mano (0/2) gli ospiti si affidano alle triple di Losi e alle giocate di Mayo, i due canestri consecutivi di un eccellente Crosariol vanno a ridurre il gap, 51-57 e si va all’ultimo quarto. I protagonisti dell’aggancio sono sempre Crosariol e il giovanissimo Lupusor in gran forma, Mayo è imprendibile quando parte in velocità, la tripla di Mordente vale il 61 pari a 5’35” dal termine di una gara apertissima. Rullo segna canestri importanti, ma l’mvp del match è Andrea Crosariol, imponente la sua presenza sotto canestro, +10 con Scafati a 2’18” dal termine. Due giochi da tre punti di Mordente e Freeman mandano i titoli di coda, finisce 81-70. L’uomo del match è senza alcun dubbio Andrea Crosariol che chiude con 22 punti e l’85% dal campo, ottimo l’impatto entrando dalla panchina del giovanissimo Lupusor con 14 punti, finalmente iniziano ad essere decisivi i canestri di Marco Mordente, 9 punti e tanta intensità difensiva per l’ex nazionale. Prossimo turno domenica 25 ottobre alle 16 contro Ferentino.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 3° Giornata

Bermè Viola Reggio Calabria – Givova Scafati 81-70

Parziali: 14-20, 34-35, 51-57, 81-70

Arbitri: Nicolini Alessandro di Santa Flavia (PA), D’Amato Alex di Roma (RM) e Patti Simone di Montesilvano (PE)

Bermè Viola Reggio Calabria: Freeman 19, Costa, Lupusor 14, Mordente 9, Rullo 5, Ghersetti 5, Pandolfi ne, Crosariol 22, Brackins 5, Spinelli 2

Coach: Giovanni Benedetto

Givova Scafati: Portannese ne, Crow 4, Spizzichini 11, Rezzano 11, Melillo ne, Baldassarre, Mayo 21, Simmons 13, Matrone 1, Loschi 9

Coach: Giovanni Perdichizzi

Pubblico delle grandi occasioni al Pala Calafiore (3700 spettatori) per la gara contro Scafati, coach Benedetto schiera sul parquet un quintetto composto da: Spinelli, Rullo, Freeman, Ghersetti e Brackins. E’ l’ex Rezzano ad aprire i giochi con la tripla nell’angolo, bel passaggio di Mayo per Simmons che appoggia, gli ospiti vanno sullo 0-5. Brackins sfida Rezzano in post basso e ha la meglio, con l’entrata a canestro di Ghersetti nero arancio sul -1. Scafati accellera, due triple consecutive di Mayo e Losi valgono il 4-11, timeou Benedetto a 5’19” dal termine. Viola con il 33% dal campo e 0/3 dalla lunga, nuovo allungo ospite con Crow e la tripla di uno scatenato Rezzano, 4-16 con i nero arancio in grande difficoltà, Benedetto cambio 4/5 del quintetto con Costa, Mordente, Lupusor e Crosariol, rimane dentro Freman. Spinelli rompe il digiuno dopo 4’ dalla lunetta (2/2), Freeman si butta dentro di forza, l’ex Rezzano non perdona dalla lunga +12 Scafati. Nel momento di maggiore difficoltà 4-0 firmato Freeman – Lupusor, timeout Perdichizzi. Maggiore intensità difensiva con gli innesti di Mordente e Crosariol, quest’ultimo in tap in allo scadere per il 14-20. Secondo quarto: Due schiacciate consecutive di Crosariol a scaldare il pubblico e far rientrare prepotentemente la Viola in partita, -2. Fallo ingenuo di Lupusor su Spizzichini, gioco da tre punti realizzato, il giovane under si riscatta dall’altra parte con la tripla nell’angolo risposta di Mayo dalla lunga, 21-26. Ottimo impatto dalla panchina di Lupusor, la sua tripla dalll’angolo vale il -3 con i salernitani che non mollano la presa, Spizzichini con l’arresto e tiro, 23-28. Il fattore della rimonta è uno scatenato Crosariol, altri due per il lungo nero arancio, Simmons punisce la difesa con la tripla, blackout al Pala Calafiore con 2’48” dal termine, oltre venti minuti di sospensione. La pausa fa bene alla Viola, Crosariol e Freeman ad impattare sul 31-31, fallo ingenuo dell’americano su Loschi, tre liberi realizzati e nuovo vantaggio ospiti. Freeman in contropiede ad appoggiare e Ghersetti dalla lunetta (1/2) del -1, 34-35. Terzo quarto: La Viola vuole prendere il largo, dopo il canestro inziale di Ghersetti arrivano le due triple di Freeman e Mordente, 8-0 di parziale e +7, timeout Perdichizzi. Simmons appoggiando alla tabella, la gara si infiamma con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Mayo si butta dentro e conquista il fallo, gioco da tre punti e Scafati si riavvicina, 45-44. Due triple consecutive di Loschi rilanciano Scafati, tecnico fischiato a Freeman, i nero arancio attaccano a testa bassa, Crosariol e Brackins sotto le plance, tripla senza ritmo di Mayo per il +5. Recupera palla Crosariol e va ad appoggiare, 51-57. Quarto quarto: Schiacciata di Simmons e semi gancio di Crosariol, la tripla nell’angolo di Lupusor vale il -3, Mayo fa 2/2 dalla lunetta, ancora Crosariol a battere Simmons, la tripla di Mordente vale la parità a quota 61. 0/2 di Simmons dalla lunetta, tripla forzatissima di Rullo, canestro immediato di Mayo, gara apertissima a 5’35” dal termine. Tripla sbagliata e rimbalzo offensivo per Rullo che va ad infilare la retina, Mordente per Crosariol che schiaccia subendo il fallo di Simmons, Brackins e Crosariol da sotto per il +9. Scafati non infila la retina, Mordente e Freeman con due giochi da tre punti chiudono di fatto la partita, Crosariol ha ancora tempo per stoppare Crow, finisce 81-70.