Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Il Cosenza punta su Arrighini-La Mantia. Fiordilino è alla quarta di fila da titolare

Il Cosenza punta su Arrighini-La Mantia. Fiordilino è alla quarta di fila da titolare

di Valter Leone – Quarta trasferta in campionato per il Cosenza. Dopo la sconfitta di Messina, giunta a seguito di una pessima prestazione, la squadra di Roselli lontano dal Gigi Marulla ha portato a casa due pareggi dal derby con il Catanzaro e dal recupero del Massimino con il Catania. Il successo di domenica sulla Casertana ha di fatto rilanciato la formazione rossoblu, grazie a una prestazione condità da tanta caparbietà. Magari si sarà anche sofferto subendo qualche ripartenza e situazione pericolosa nel corso della quale la squadra di Romaniello avrebbe potuto segnare il secondo gol, però si è vista una squadra, il Cosenza appunto, non subire passivamente ma proporsi con continuità. Il calcio non è soltando difendersi a oltranza ma anche quella volontà di riprendere il risultato e arrivarci con ogni mezzo. Anche rischiando un po’.

Ecco che la sfida del Romeo Menti con la Juve Stabia (fischio d’inizio ore 17.30, sabato 17 ottobre, arbitro Fourneau di Roma) rappresenta un crocevia certamente non fondamentale ma che potrebbe cambiare il destino di una stagione, e magari imboccare la strada giusta verso traguardi inattesi. Certo, mancano Caccetta e Ciancio due pedine di assoluto valore ma dall’altre parte non è che stiano meglio. Magari il nuovo allenatore, il calabrese Zavettieri, porterà nuovi stimoli ma il Cosenza ha gli uomini giusti per mettere in difficoltà la Juve Stabia. Su tutti Statella, il quale si avvicina sempre di più alla migliore condizione dopo il lungo infortunio. E appena la squadra riuscirà a sfruttare al massimo tutte le potenzialità di un attaccante come Arrighini, è chiaro che potrà giocarsela alla pari con tutti. Magari rischiando anche un po’, senza stare lì ad aspettare il primo errore dell’avversario. Questione di mentalità.

Con l’assenza di Ciancio in difesa, toccherà a Pinna agire sulla corsia sinistra, con Corsi che torna a destra e Blondett portato nel suo ruolo naturale di difensore centrale al fianco di Tedeschi, il quale scenderà in campo anche al Menti con la fascia da capitano al braccio. A centrocampo il giovane Fiordilino , alla quarta partita di fila da titolare vista l’assenza di Caccetta, confermato al fianco di Arrigoni mentre a sinistra tocca a Statella, con Criaco sull’out opposto anche se Guarriera fino all’ultimo gli contenderà la maglia con il numero 7. In avanti la coppia Arrighini-La Mantia (nella foto tratta dalla pagina Facebook Cosenza calcio) con Raimondi che comincerà dalla panchina. Nella lista dei 20 convocati c’è anche Vutov, rientrato dalla parentesi con la nazionale Under 21. Completeranno la panchina i vari Di Somma, Minardi, Saracco, Soprano e Ventre, Vutov.