Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Verso Siracusa-Reggina, conosciamo meglio gli aretusei, città e società

Calcio – Verso Siracusa-Reggina, conosciamo meglio gli aretusei, città e società

di Domenico Durante – LA CITTA’ – Domenica la Reggio farà una sorta di viaggio di ritorno rispetto a quello di San Paolo che, come ricordato negli atti degli apostoli  “ di li costeggiando giungemmo a Reggio” partì da Siracusa per sbarcare nella nostra città.

Siracusa è un comune di 122.000 abitanti, sulla costa orientale dell’isola, quarta città per numero di abitanti.

Il suo territorio si sviluppa in parte sul promontorio – isola di Ortigia – in parte sulla terra ferma.

E’ uno dei grandi siti per riferimenti storici, archeologici, culturali e politici del mondo antico.

Dal 2005 è dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Di grande rilievo il porto di Ortigia.

L’area iblea su cui poggia è parte delle propaggini settentrionali emerse della placca africana che spinge pericolosamente con rischi sismici non di poco rilievo.

Da tempo importante polo petrolchimico, segue nel bene e nel male l ‘andamento dello stesso.

Archimede e Santa Lucia sono certamente i due nomi più associati alla città che ha dato i natali a Salvo Randone, Enzo Majorca, gli arbitri Lo Bello, l’allenatore della nazionale di pallanuoto Campagna e l’astista Gibilisco e l’ex amaranto Paolo Lombardo, con la Reggina, dal 68 al 71 87 presenze e 10 gol.

A proposito di pallanuoto, molti gli scudetti vinti dalle locali squadre, sia al femminile che al maschile.

Facile da raggiungere sia per autostrada che per ferrovia, lungo la linea Messina, Catania, Siracusa che come stazione dei treni è “ di testa” cioè una sorta di capolinea.

LA SOCIETA’

Seppur con due fallimenti sulle spalle, il calcio a Siracusa data 1924, con i colori bianco azzurri.

Il Siracusa gioca al Nicola De Simone, calciatore morto nel 1979, a seguito di un grave scontro di gioco, nella partita Palma Campana Siracusa.

La storia più recente, quella di questo secolo, vede una prima promozione in D nel 2002, nel 2009 una presenza in c2 e nel 2010 il ritorno in C1.

Fallisce ancora nel 2012 e torna in D nel 2015, vincendo il girone B di eccellenza siciliana con 62 punti (18,8,2) e 53 a 16 di bilancio reti.

Tra i suoi allenatori Vycpalek e Sottil, ora tornato alla guida dei bianco azzurri.

Nella storia dei contatti tra Siracusa e Reggio (al netto dei cambi di denominazione sociale), dal 29.3.59, 6 pareggi e 12 sconfitte.

Resta nella memoria il confronto del 1993, giocato due volte per via dell’infortunio dell’arbitro Branzoni di Pavia. Alla sospensione la Reggina vinceva 1 0 con gol di Giacchetta, il recupero viene vinto dalla Reggina con gol di Giacchetta ed arbitro ancora Branzoni.

In questa stagione

Dopo 8 giornate il Siracusa è quinto in classifica, con 13 punti, frutto di 4 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.

Nelle ultime 5 partite una sconfitta e 4 vittorie consecutive.

In casa ha giocato 3 volte 2 vittorie ed 1 pareggio, non perde in casa dal 6.9.2014, 1 2 contro il Citta di Scordia.

In campo per i siciliani: Baiocco, centrocampista e Sottil allenatore, entrambi ex Reggina, Crocetti, per qualche giorno nel Reggio.