Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Marsala, un campione tra gli ex. Evra: “Quel treno per la Sicilia l’inizio di tutto”

Marsala, un campione tra gli ex. Evra: “Quel treno per la Sicilia l’inizio di tutto”

Strano pensare al Marsala come la prima squadra italiana di Patrice Evra, è invece proprio nella formazione prossima avversaria della Reggina che il terzino francese ha mosso i primi passi. Correva l’anno 1998, del campione che in carriera avrebbe poi vinto tutto non vi era ancora traccia: “Nel quartiere dove sono cresciuto il calcio ha un’importanza fondamentale, oltre a giocare a calcio non hai altro da fare, facevamo solo questo, anche dopo la scuola. Il calcio mi ha salvato -ha dichiarato Evra a Sky nel corso della trasmissione ‘I Signori del calcio’- quando ho avuto la possibilità di andare in Italia, questo ha rappresentato per me un sogno e un motivo d’orgoglio. Ero un ragazzo come tanti ma Marsala mi ha accolto, mi ha aperto le braccia e questa rimarrà per sempre una famiglia per me”.

Curioso anche l’episodio che riguarda la partenza verso Marsala di Evra. Il terzino di origine senegalese, ancora minorenne, è pronto per la prima esperienza nel calcio italiano. Arrivato alla stazione di Milano, l’ex Manchester United confessa di essersi smarrito…: “Arrivare in Italia è stato difficile. Era la prima volta che viaggiavo da solo, avevo 17 anni, non avevo il cellulare, arrivo a Milano con il pannello che cambia ogni due minuti. Ad un certo punto mi sono perso, non sapevo dov’ero e cosa dovevo fare, sono scoppiato in lacrime. Una persona ha notato la mia difficoltà e dopo avermi detto che il mio treno era già partito mi ha aiutato, accogliendomi a casa. Il giorno dopo sono riuscito a partire per Marsala, da lì è partito il mio cammino”.