Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Marsala: il prossimo avversario

Marsala: il prossimo avversario

di Domenico Durante

La città

Sorge sulle rovine dell’antica città punica di Lilibeo (Lilibeum in latino), per questo i cittadini di Marsala vengono chiamati anche lillibetani.

Famosa per lo sbarco di Garibaldi e dei Mille dell’11 maggio 1860 e per la produzione dell’omonimo vino Marsala, tanto che dal dal 1987, è Città del Vino.

Si racconta che è stato l inglese John Woodhouse ad inventare ” il vino marsala.

Infatti, l’inglese ritenne di qualità eccellente il vino prodotto dai contadini locali, definito “in perpetuum”, visto l’uso di rabboccare le botti in via di svuotamento con vino nuovo, sì da mantenerne inalterati i livelli. Caratterizzato da una naturale alta gradazione alcolica, il vino marsalese non era però adatto al trasporto: per ovviare al problema Woodhouse sperimentò con successo l’aggiunta di alcol di buona gradazione nel vino, garantendone in questo modo la stabilità. Egli ne avviò, quindi, l’esportazione annoverando in seguito, tra i suoi più illustri clienti, l’ammiraglio Nelson e la flotta britannica. Il vino così “inventato” da John Woodhouse fu quindi in grado di affrontare vittoriosamente, specialmente nella variante secca, il confronto col Madera e col Porto, ampiamente popolari tra i sudditi di Sua Maestà

Da rilevare che dopo quello dello sbarco nella storia di Marsala vi è anche un altro 11 maggio, un triste ricordo per la cittadinanza, quello del 1943: un bombardamento alleato sul centro abitato causò numerose vittime tra i civili e sfregiò perennemente il centro storico barocco della città. L’edizione del 13 maggio 1943 del New York Times riportò l’avvenimento con il titolo “Marsala Wiped Off the Map” (Marsala cancellata dalle mappe).[7] Proprio per il sacrificio di numerose vite umane a Marsala è valsa la medaglia d’oro al valor civile.

Arrivano da Marsala: Paolo Borsellino, Pasquale Marino, Marco Materazzi e Patrice Evrà

La Società ( dal sito ufficiale)

Lo Sport Club Marsala 1912 è la principale squadra di calcio di Marsala.

Gioca le sue gare interne allo Stadio Antonino Lombardo Angotta.

La prima gara che il club gioca nel nuovo stadio ,è Marsala-Reggina, terminata con il punteggio di 1-1.

Il Marsala vive il suo periodo di maggiore popolarità tra gli anni cinquanta e gli anni ottanta, quando disputa 29 campionati di Serie C.

Tornato tra i professionisti nel 1995, riconquista la C-1 nel 1998.

Fallito nel 2000, è sostituito dalla Associazione Sportiva Marsala 2000, fallito però nuovamente al termine del campionato di Serie D 2004-05.

Retrocede nel 2000 e riprende l’attività solo nel 2006

Il 6 settembre 2006 il presidente, infatti, Salvatore Giacalone riacquista lo storico marchio dello Sport Club Marsala 1912 e, ripartendo dalla seconda categoria lo riporta in Serie D, nel 2010, da dove retrocede nel 2012.

Ritorna tra i dilettanti al termine della scorsa stagione.

Tra i suoi allenatori anche Agatino Cuttone.

In questa stagione

Il Marsala occupa il 14.mo posto in classifica con 7 punti

Nelle ultime 5 partite 1 vittoria, 1 pareggio e tre sconfitte queste ultime consecutive.

Ha segnato e subito 6 gol, fuori casa il bilancio è di 2 a 4

Fuori casa ha ottenuto solo un punto sul campo del Gragnano