Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio serie D – Poker del Siracusa. La Palmese ritorna in Calabria bastonata

Calcio serie D – Poker del Siracusa. La Palmese ritorna in Calabria bastonata

di Sigfrido Parrello – Siracusa – Palmese: 4 – 0

CITTA’ DI SIRACUSA (4-2-3-1): Viola, Orefice, Santamaria, Baiocco, Vindigni, Chiavaro, Sibilli, Spinelli, Crocetti (70’ Testardi), Catania (75’ Longoni) Dezai (67’ Palermo).A disposizione: Evola, Liistro, Rizzo, Barbiero, Monterosso, Figura.Allenatore: Andrea Sottil. U. S. PALMESE 1912 (4-5-1):Nania, Ciccone, Cassaro (58’ Angotti), Cordiano, Taverniti (13’ Dascoli), Andiloro, Foderaro, Torchia (46’ Saturno), Piemontese, Corsale, Citrigno.A disposizione: Maruca, Benincasa, Gualdi, Fabio, Tozzo, Moio. Allenatore: Rosario Salerno. ARBITRO:Davide Moro di Schio (Assistente 1 Federico Principato di Agrigento, Assistente 2 Filippo Luca Scannella di Caltanissetta).
RETI: 29’ e 42’ Catania, 54’ Sibilli, 71’ Testardi.NOTE: spettatori 3000 circa con un centinaio provenienti da Palmi. Ammoniti:Baiocco e Orefice (S),Foderaro, Cordiano, Angotti e Saturno (P). Calci d’angolo: 5 a 3 per il Siracusa. Recupero: 6pt; 4st.SIRACUSA -Troppo forte questo Siracusa che fa quaterna rimandando l’ormai ex capolista Palmese in Calabria con un secco 4 a 0. La migliore organizzazione di gioco supera una pur volenterosa Palmese che, al cospetto dei più quotati avversari siciliani, è scesa in campo probabilmente con qualche timore reverenziale a dimostrazione del fatto che mai prima di questa partita l’undici di mister Rosario Salerno era apparso così evanescente in ogni reparto. Un super Emanuele Catania così non ci ha pensato due volte facendo secco Nania colpevole di qualche ingenuità. Il Città di Siracusa sulle ali dell’entusiasmo non ha avuto soste rifilando altre due reti alla ultracentenaria con Sibilli prima e Testardi.

La curva Anna dello stadio De Simone contro la Palmese
CRONACA: primo affondo della gara della Palmese con Piemontese che sfruttava un’indecisione difensiva dei siciliani con conseguente conclusione che veniva rimpallata in extremis dal numero cinque azzurro Vindigni. Al 15’ ancora Palmese pericolosa con un calcio di punizione di Corsale che colpiva la traversa. Siracusa pericoloso due minuti più tardi con Sibilli che calciava al volo da appena dentro area ma il suo tiro terminava a lato. La squadra di mister Sottilpassava in vantaggio al minuto numero 29 con Catania che, su cross di Santamaria, metteva dentro di testa. I neroverdi di mister Salerno accusavano il colpo così al 42esimo arrivava il raddoppio sempre per merito di Cataniache ribatte a rete un tiro cross di Santamariache aveva colpito la traversa. Al 45esimoDezaidribla tutta la difesa palmese per poi mettere in mezzo per Catania che da ottima posizione sparava addosso a Nania. In pieno recupero la Palmese potrebbe accorciare le distanze ma il tiro di Dascoli trova il salvataggio provvidenziale sulla linea di Santamaria. Due a zero ma nella ripresa inizia subito il Siracusa con Crocetti che al 50esimo calcia di sinistro con il suo tiro che termina a lato. Tre minuti dopo gran bella azione di Orefice che mette al centro con conseguente colpo di testa di Spinelli di poco alto sulla traversa. Al 54esimo il Città di Siracusa fa tris: tiro di Spinelli deviato in maniera goffa da Nania, Crocetti si avventa sulla sfera ma viene stoppato. Il pallone arriva sui pedi di Sibilliche con un tocco morbido fa tre a zero. C’è il tempo per la quarta rete anche per il neo entrato Testardi che fa poker su cross di Palermo. Adesso bisogna urgentemente ripartire: dimenticare Siracusa velocemente per pensare alla prossima gara, il turno infrasettimanale previsto per mercoledi 14 Ottobre a Palmi contro la Vibonese.