Home / Sport Strillit / BASKET / Primo sorriso per la Bermè Viola, battuta Omegna (67-78). Immenso Freeman

Primo sorriso per la Bermè Viola, battuta Omegna (67-78). Immenso Freeman

di Gianni Tripodi – Serviva l’immediato riscatto e così è stato. Dopo la beffa subita domenica scorsa contro Casale Monferrato, i nero arancio conquistano i primi due punti della stagione espugnando il Pala Battisti di Verbania battendo la Paffoni Omegna (67-78). Grandi protagonisti del primo periodo sono Ghersetti (3/3) e Crosariol (5/5) entrambi a quota 10 punti con la Viola che realizza in area 28 dei suoi 42 punti totali lasciando invece grande spazio dalla lunga ai padroni di casa che rimangono in partita grazie al 6/15. Difensivamente Crosariol è un fattore, 2 stoppate e tanta intensità sotto canestro, si va all’intervallo sul +8. Nella ripresa la Viola mette la quinta, i 9 punti di Freeman danno la spinta decisiva ai nero arancio che volano sul +20 con Omegna che sembra ormai fuori dal match, il tecnico fischiato a coach Magro serve a scuotere i suoi. La reazione dei padroni di casa arriva con le “solite” triple di Cappelletti e Moore, parziale di 12-0 e -8 a 10’ minuti dal termine. Nell’ultimo quarto sale in cattedra Rullo con 7 punti, Iannuzzi e Casella cercano la disperata rimonta, Omegna arriva sul -8, serve la classe cristallina di Freeman a chiuderla definitivamente, due triple consecutive nel momento clou del match, 27 punti per l’americano e primi due punti per la Viola che può così festeggiare. Prossimo impegno domenica 18 ottobre alle 18 al Pala Calafiore contro la Givova Scafati.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 2° Giornata

Paffoni Fulgor Omegna – Bermè Viola Reggio Calabria 67-78

Parziali: 20-22, 34-42, 46-54, 67-78

Arbitri: Matteo Boninsegna di Milano (MI), Roberto Radaelli di Rho (MI) e Saverio Barone di Castel Mella (BS)

Paffoni Fulgor Omegna: Moore 12, Zanelli 10, Iannuzzi 14, Casella 12, Smith 11, Oglina ne, Vildera 2 Cappelletti 6, Terenzi, Galmarini, Banach ne, Gurini ne

Coach: Alessandro Magro

Bermè Viola Reggio Calabria: Freeman 27, Rullo 13, Ghersetti 10, Brackins 7, Spinelli 5, Marino ne, Costa, Lupusor 4, Mordente 1, Sindoni ne, Crosariol 11

Coach: Giovanni Benedetto

Starting five confermato per coach Benedetto con Spinelli, Rullo, Freeman, Ghersetti e Brackins. Partenza sprint con il 4-0 firmato Ghersetti e Rullo, la Paffoni muove la retina con le triple nell’angolo di Casella e Zanelli che valgono la parità, 6-6. La Viola soffre, canestro dalla media di Iannuzzi, corre in contropiede Spinelli per lo scarico su Freeman che schiaccia, Smith e Spinelli in penetrazione, gli ospiti trovano spazi da fuori ed allungano con le “solite” triple di Zanelli e Casella, 18-10, primo timeout Benedetto. 4/6 dalla lunga per Omegna, grande reazione della Viola con il 9-0 di parziale del vantaggio firmato Brackins e Freeman, +1. Gara in equilibrio, Cappelletti da una parte e Crosariol dall’altra, 20-22. Per la Viola 14 dei 22 punti totali arrivati in area, 1/6 dalla lunga. Secondo quarto: Quattro punti del giovanissimo Lupusor ben servito dai compagni, Cappelletti di forza trova due punti in penetrazione, 0/3 di Mordente, canestro spettacolare di Freeman con virata, le braccia lunghe di Crosariol sono un fattore difensivo per la Viola, Omegna non trova il canestro, 22-28. Crosariol stoppa Iannuzzi e realizza in contropiede, i padroni di casa a segno solo dalla lunga con Casella, 15 sui 20 punti segnati dai 6,75 per Omegna, Crosariol appoggia per il 25-32, timeout Magro. I nero arancio difendono bene e trovano un 4-0 firmato Crosariol per il +10 a 2’42” dal termine. Spinelli serve Freeman che non può sbagliare, continua il buon momento della Viola con Ghersetti, Omegna trova il canestro dal campo con la tripla di Zanelli, +11. Sul finale i padroni di casa provano a ridurre il gap con Smith e Casella e si va negli spogliatoi sul 34-42. Terzo quarto: Arresto e tiro realizzato da Freeman con Omegna che prova solo dalla lunga sbagliando tre triple consecutive, è Freeman show con altri 4 punti per l’americano, +14. I padroni di casa con due palle perse e difficoltà ad attaccare il canestro, Viola show con le triple di Freeman e Brackins, +20, Paffoni fuori dal match. Tecnico a coach Magro, Omegna prova a rientrare nel match, 12-0 di parziale con le triple di Cappelletti e Moore e il piazzato di Iannuzzi, 46-54.  Quarto quarto: Rullo e Moore con le triple, la gara si riaccende, Smith e Freeman da sotto per il 53-63, bel canestro in allontanamento di Brackins, sale in cattedra Rullo con 7 punti, Viola sul +14. La Paffoni si avvicina sul -8 con i canestri di Iannuzzi e Casella, ma è un immenso Austin Freeman a chiuderla definitivamente con due triple consecutive, finisce 67-78.