Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie A – Cosenza, dopo le dimissioni del presidente cosa succederà?

Calcio a 5 serie A – Cosenza, dopo le dimissioni del presidente cosa succederà?

di Giuseppe Praticò – Le dimissioni dell’ex presidente del Cosenza Futsal Luca Donato hanno scosso l’intero movimento calcettistico. Dalle notizie in nostro possesso e da quanto riportato sulla pagina ufficiale della società, sembrerebbe non ci siano più le condizioni per andare avanti e continuare il campionato di serie A.

Sempre da quanto riportato dalla pagina ufficiale, il problema sarebbe da attribuire al mancato pagamento delle spettanze ai vari calcettisti che da quanto ci risulta, sembrerebbe che qualcuno abbia già lasciato Cosenza.

E adesso cosa succederà? L’articolo 53 delle NOIF riguardante la “Rinuncia a gara e ritiro o esclusione delle società dal Campionato” recita cosi:
– Comma 3: Qualora una società si ritiri dal Campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di andata, tutte le gare in precedenza disputate non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria od esclusa.

– Comma 4: Qualora una società si ritiri dal Campionato o da altra manifestazione ufficiale o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di ritorno tutte le gare ancora da disputare saranno considerate perdute con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, in favore dell’altra società con la quale avrebbe dovuto disputare la gara fissata in calendario

– Comma 5: Fatto salvo quanto previsto al successivo comma 5 bis, la Società che rinuncia per la quarta volta a disputare gare è esclusa dal Campionato o dalla manifestazione ufficiale.

E per quanto riguarda i tesserati? L’articolo 110 delle NOIF, recita cosi:
– Comma 1:Nel caso in cui la società non prenda parte al Campionato di competenza, o se ne ritiri o ne venga esclusa, o ad essa sia revocata l’affiliazione, i calciatori per la stessa tesserati, salvo casi eccezionali riconosciuti dal Presidente Federale, sono svincolati d’autorità.

– Comma 2: Se le ipotesi previste nel precedente comma si verificano a Campionato già iniziato, i calciatori svincolati possono tesserarsi per altre società subito dopo la pubblicazione del provvedimento.
Tale possibilità è esclusa per coloro che hanno già disputato anche una sola gara del girone di ritorno del Campionato, cui partecipa la prima squadra della società divenuta inattiva.