Home / Sport Strillit / BASKET / Benedetto: “Dobbiamo partire bene, faremo innamorare il nostro pubblico.”

Benedetto: “Dobbiamo partire bene, faremo innamorare il nostro pubblico.”

di Vittorio Massa – A pochi giorni dall’esordio in campionato, nonostante le due sconfitte maturate al “Trofeo Sant’Ambrogio” il coach della Bermè Viola, Giovanni Benedetto è carico in vista della sfida con Casale.

C’è grande attesa per questa stagione. Una campagna acquisti di livello, ma una precampionato difficile per diversi motivi.

“Siamo finalmente alla prima di campionato. Abbiamo lavorato più di un mese per arrivare pronti pur con mille difficoltà. Abbiamo sofferto un po’ gli infortuni, il caldo e qualche piccola complicazione c’è stata, ma adesso conta solo iniziare bene la stagione. E’ inutile cercare alibi, dobbiamo guardare solo al futuro. Per noi sarà l’inizio di una stagione che dovrà essere importante”.

Che Viola vedremo, quanto manca per avere la squadra al cento per cento delle proprie potenzialità?

“E’ difficile dare delle percentuali. Questa squadra ha avuto dei problemi, quasi mai ci siamo allenati con il roster completo. Noi dovremo partire bene davanti al nostro pubblico, sopperire alle nostre lacune lavorando giorno dopo giorno. Iniziare il campionato non vuol dire che il lavoro in palestra terminerà, anzi si è solo all’inizio”.

Le condizioni di Crosariol, Spinelli e Mordente?

“Crosariol si è allenato finalmente con noi ed è in piena fase di recupero. Spinelli ha ancora un piccolo fastidio ma dovrebbe farcela. Mordente sta mettendo sempre più minuti sulle gambe e sarà a completa disposizione. Ho dieci giocatori di grande valore e questo mi rassicura”.

Si aspettava qualche abbonamento in più? Partire bene potrebbe dare ancora più entusiasmo?

Storicamente il pubblico di Reggio ha bisogno di vedere la squadra all’opera e di vederla soprattutto vincere, è sempre stato così. Forse la società si aspettava qualcosa in più ma sappiamo che il tifo ci sarà e si alzerà solo grazie alle prestazioni della squadra. Non è mancanza di affetto ma è una caratteristica del nostro pubblico. Sappiamo quanto possa essere importante avere un palazzetto pieno e solo noi abbiamo le “armi” per riempirlo.

Come giudica Casale?

Casale è una buona squadra. Servirà massima attenzione su tutti i possessi e dovremo giocare il basket che conosciamo. Anche loro come noi vorranno iniziare al meglio la stagione.