Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Rugby, Nazionali di Lignano: Scuola media ‘Gebbione’ al quarto posto

Rugby, Nazionali di Lignano: Scuola media ‘Gebbione’ al quarto posto

A Lignano Sabbiadoro si sono recate tutte le federazioni per disputare le finali Nazionali con le vincenti della fase Regionale. Il rugby era rappresentato dalla Scuola Media “Gebbione” vincitrice lo scorso anno della fase regionale in Calabria e interregionale a Ragusa. La scuola “Gebbione” gestita dalla Dirigente Margherita Nucera da cinque anni ha iniziato questo progetto con ottimi risultati. I ragazzi, seguiti Aldo Rositano loro insegnante di scienze motorie e tecnico F.I.R. hanno vinto per cinque anni la fase regionale, nel 2012 a Roma si sono classificati al primo posto alle Nazionali centro-sud e quest’anno hanno ottenuto un ottimo quarto posto alle Nazionali.

La delegazione è partita giorno 22 in pullman da Reggio Calabria. Ospiti del Villaggio GE.TUR, una specie di cittadella dello sport che ospitava 3.000 atleti giunti da tutta l’Italia per i giochi. Per la Calabria è stato un viaggio stressante, 20 ore in pullman. Giorno 24 allenamento mattutino per sgranchire le gambe e provare qualche azione. Giorno 25 inizio finali: prima partita Calabria – Liguria 14 a 0, seconda partita Sardegna – Calabria 45 a 0. Brutta partita da parte dei nostri ragazzi deconcentrati e disuniti in campo. Pausa pranzo e si ritorna in campo dopo un’attenta analisi dell’incontro perso. I ragazzi entrano in campo carichi e più motivati e battono la Toscana per 48 a 14. Giorno 25 ultima partita del primo girone che vede i Calabresi avere la meglio sull’Umbria per 14 a 7 e secondo posto in classifica alle spalle della Sardegna imbattuta. Nel pomeriggio le finali.

Alla Calabria tocca giocare con il Piemonte classificato secondo nel girone 2. Si gioca per il terzo e quarto posto, chi vince conquista il bronzo. Il Piemonte ha dimostrato una migliore preparazione atletica, i Calabresi, dopo cinque partite in due giorni cominciavano ad accusare dolori e stanchezza con conseguente perdita di lucidità. La partita finiva 35 a 5 per i Piemontesi. Nonostante tutto complimenti da parte di tutti e grande soddisfazione per il risultato ottenuto. Oro per la Campania, argento per la Sardegna, Bronzo per il Piemonte. Peccato avere perso il podio ma è stato giusto così. Le prime tre classificate si sono allenate anche in estate ed hanno avuto una sola settimana di riposo, La squadra calabrese ha iniziato gli allenamenti i primi di settembre dopo la pausa estiva. Questo ha fatto la differenza e ci fa capire che abbiamo ancora molto da imparare.

Hanno giocato per la Calabria:
Pedullà Kevin, Tripodi Fabio, Falduto Paolo, Karel Paolo, Tigani Simone, Longo Giovanni, De Girolamo Alberto, Tuscano Davide, Molè Gabriele, Khiar Reda, Artuso Cristian, Tripodi Giuseppe, Valerioti Marco, Varamo Vincenzo, Rosmini Consolato, Pellegrino Antonio, Raso Domenico, Mercuri Antonio.
Allenatore Aldo Rositano
Accompagnatore Longo Giuseppe