Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Serie D, la Palmese vola e prosegue il suo cammino magico

Calcio Serie D, la Palmese vola e prosegue il suo cammino magico

di Sigfrido Parrello – CRONACA: si inizia ed il Rende è pericoloso solamente con Zangaro soltanto grazie ad alcune penetrazioni dalla sinistra. La Palmese gestisce bene anche attraverso il modulo cambiato di mister Salerno che schiera un inedito 4-5-1. Trascorrono i minuto con la Palmese che inizia a farsi coraggio ed al 42esimo il biancorosso Scarnato si esibisce in una splendida rovesciata che impedisce di fatto a Foderaro e Cordianodi colpire a rete. Qualche minuto prima (al 38esimo) il rientrante Andiloro crossava per il bomber Piemontese che da ottima posizione sprecava di testa la migliore occasione dei primi 45 minuti schiacciando alto sopra la traversa a due passi da De Brasi un colpo di testa. Inizia la ripresa con la Palmese ancora pericolosa prima con Citrignoe successivamente con Cassaro. Poi ancora capolista Palmese con il palo esterno di Torchia e la doppia conclusione di Francesco Piemontese. I cosentino soffrono ma al 15esimo della ripresa Mosciaro subentrato a Azzinnaro, spara in porta sfiorando il palo alla destra di Nania. E’ solo un lampo rendese perchè la Palmese riprende a comandare il gioco con Foderaroche, al 21esimo dal limite impegna De Brasi alla deviazione con i piedi. Il gol è maturo così Citrigno dalla sinistra serve Torchia che arrivain volata e fa secco De Brasi. Colpito, il Rende reagisce un minuto dopo: calcio di punizione battuto da Mosciaro, Nanianon trattiene e Zangaro deposita in rete per l’uno a uno. Poi una fantastica sforbiciata di Piemontese con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali. Poi è il rendese Zangaro che colpisce il palo esterno. Il Rende rimane in 10 uomini per l’espulsione di Benincasaed al 36esimo Corsale colpisce ed affonda il Rende con un sinistro dal limite dell’area che si insacca all’incrocio dei pali. Apoteosi neroverde con i tifosi che esplodono di gioia. Nei minuti di recupero Nania salva il risultato opponendosi opponendosi alla grande ai tiri di Zangaro, e Marchio. Poi, al triplice fischio finale, tutti sotto la curva occupata dai supporters neroverdi per la standing ovation dedicata alla capolista U.S. Palmese 1912. E bon!

TABELLINO – SS RENDE CALCIO (4-3-3): De Brasi (95), Ruffo (96), Marchio, Benincasa, Musca (dal 26°pt. La Gioia 97), Scarnato, Falbo (97),Fiore (K), Actis Goretta (30°st. Piromallo), Zangaro, Azzinnaro (96) (1°st. Mosciaro). A disposizione: Mirabelli (98), Licciardi (96), Cristofaro (97), Mallamaci (96), Feraco (96), Bruno (97). Allenatore: Bruno Trocini. U. S. PALMESE 1912 (4-5-1):Nania (95), Ciccone (96), Cassaro, Cordiano (K), Taverniti, Andiloro (96), Foderaro (VK), Torchia (95) (43°st. Tozzo 95), Piemontese, Corsale (47°st. Fabio), Citrigno (97) (40°st. Moio 97). A disposizione: Maruca (96), Napoli (96), Saturno, Angotti, Dascoli, Versace (97).Allenatore:RosarioSalerno. ARBITRO:Federico Fontani di Siena (collaboratori: Angelo Saija di Messina e Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto).RETI:24°pt Torchia (P), 25°pt Zangaro (R), 36°st Corsale (P). NOTE: spettatori 400 circa di cui un centinaio provenienti da Palmi. Ammoniti: Cassaro, Foderaro e Taveriniti (P), Scarnato (R). Espulso: 29°st Benincasa (R) per doppia ammonizione. Angoli 5 – 5. Recupero:3pt.;7st PALMI -Spietata come non mai: colpisce ed affonda la Palmese di mister Rosario Salerno che sbanca il “Marco Lorenzon” di Rende rimanendo così in vetta alla classifica a coronazione del momento magico che sta attraversando la ultracentenaria al suo ritorno in Serie D a distanza di ben 27 anni. Grazie alle decisive parate di Salvatore Nania (tre, tutte decisive) ma di una prova superlativa di tutto il collettivo neroverde, il club del Presidente Pino Carbone ottiene la prima vittoria stagionale in trasferta certificando di fatto il detto di matricola terribile del campionato.