Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Fiducia Trocini: “Palmese da rispettare. Ma questo Rende è in grande crescita”

Fiducia Trocini: “Palmese da rispettare. Ma questo Rende è in grande crescita”

di Valter Leone – Una paio di dubbi e la certezza che riavrà Mosciaro. Per il resto il Rende continua a fare i conti cone le ormai note defezioni: Ginobili, Gigliotti e Crucitti. L’ex Gioiese sembrav recuperato, invece la doccia fredda nel corso della settimana. “Quella di Totò – dice Trocini – è stata una grossa delusione. Il ragazzo era tornato a disposizione, ma il secondo giorno che si è aggragato ha sentito molto dolore. Nei prossimi giorni verrà fatta un’ecografia per valutare il danno ma pare di capire che questa volta si è fatto male seriamente. A questo punto rimane solo da valutare l’entità della lesione al polpaccio”.

A parte la continua emergenza con quale Trocini è costretto a convivere, in vista del derby con la Palmese trova motivi per guardare alla sfida del Lorenzon con la giusta fiducia. “Intanto saremo con un Mosciaro in più, anche se non ancora al top della condizione visto che si è allenato con continuità soltanto negli utlimi giorni. Partirà dalla panchina per poi utilizzarlo a partita in corso. I ragazzi – aggiunge l’allenatore del Rende – hanno lavorato bene, la forma vedo che cresce bene. Sono fiducioso: a pescindere dal risultato, ho la certezza che la squadra farà una buona prestazione”.

L’avversario che arriva al Lorenzon non è dei più semplici. “Quella con la Palmese è sicuramente una partita difficile. Affrontiamo una squadra temibile, organizzata. Una squadra che ha calciatori di esperienza, e gente come Piemontese capace di fare la differenza in serie D. Sicuramente una squadra da rispettare”.

Però è sul suo Rende che punta tutto Trocini. “Ripeto: vedo realmente la squadra in crescita. Superato lo shock degli infotuni a catena e con risultati che cominciano ad arrivare, la squadra sta crescendo a vista d’occhio. Intanto dobbiamo dare continuità ai risultati, continuare a superare questo momento di difficoltà con calma e umiltà. Questa è la strada che ci porterà a giocare come facevamo tempo fa. Ora magari è meglio essere più semplici, più concreti. È un Rende – conclude Trocini – che deve badare al sodo”.