Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Coppa Italia Dilettanti – Il Gallico Catona si impone sul Bocale (2-0)

Calcio, Coppa Italia Dilettanti – Il Gallico Catona si impone sul Bocale (2-0)

Gallico  Catona 2    Bocale  0                                                Coppa Italia

Marcatori : all’ 83 Caputo (rig.), all’89  Monorchio

Gallico  Catona : Meo 6, Cuzzocrea 5,5, Assumma 5,5 (al 56 Fabrizio 5), Casisa 6,5, Oliveri 6, Calarco 7,

Pellegrino 5,5 , Conti 6,5, Scariolo 5 (al 46 Caputo 6,5), Palimiteri 6 (al 52 Monorchio 7 ), Sabella 6,5. All. De

Leo

Bocale : Galeano 6,5, Genoese 6, Libri 6, Quattrone 6, Erbetta 6, Tripodi 5,5, Secondi 6,5, Tuzzato 6,5,

Pannuti  6, Saviano 6 ( al 56 Saccà s.v.), Okolè 6,5 (al 62 Dieni s.v.) All. Gangemi

Arbitro- Garzo di Taurianova  6  ( Polifroni e Scappatura di Taurianova)

di Giuseppe Calabrò – Senza esaltarsi più di tanto, con un finale di gara  energico il Gallico Catona  in soli sei minuti con Caputo su

rigore e il  solito Manuel Monorchio ( già al quarto sigillo fra coppa e campionato)  “stende” nel derby di

Coppa Italia i “ cugini” del Bocale , il doppio vantaggio fra l’altro gli consente di giocare in tutta tranquillità

la gara di ritorno fra sette giorni.

Non è stato facile all’ambizioso Gallico Catona aggiudicarsi l’intera posta in palio, il Bocale è stato

avversario  “spigoloso”, ben messo in campo da Salvatore Gangemi, manovra in verticale veloce che con

gente di qualità in attacco come Saviano, Secondi e Okolè. Gli ospiti hanno anche sprecato nel secondo

tempo tre limpide occasioni sotto porta con Saviano e lo stesso Secondi. Ottima la posizione tenuta in

campo dal giovane “ metodista” Tuzzato. E’ un Bocale che può recitare un ruolo di protagonista nel

campionato di promozione.

Fa ancora turn – over il tecnico di casa Gianni De Leo che sta “studiando” uomini e posizioni in campo.

Nuova mentalità e nuovo metodo di gioco, c’è da pazientare per gli esteti del calcio.

Il difensore Peppe Calarco è reattivo anche in attacco, in due occasioni di testa sfiora la rete.

Gioca sin dall’avvio la punta Gianluca Palmiteri, due buone conclusioni a lato. Il giocatore deve recuperare

la condizione atletica, dovrebbe essere il “ quid” in più per gli obiettivi che la società si è prefissata.

Con la “ mediana” di centrocampo formata dall’ottimo Matteo Casisa e da Daniele Conti che prediligono il

lancio lungo e non il fraseggio corto la “  boa” in attacco è basilare.

Centrocampo che deve sveltire la manovra con qualche idea in più e essere meno leziosi in difesa.

Non vanno oltre la sufficienza gli esterni Assumma e Cuzzocrea, Simone Oliveri sta recuperando la

condizione atletica. Contro il Bocale il “ fuori quota” Sabella ha giocato un ottimo primo tempo, nella

ripresa era in debito d’ossigeno. Gianni De Leo ha una “ rosa” ampia e di qualità che forse dovrà essere

pure sfoltita , tanti ricambi in diversi ruoli. Si è alla “ quadra”, utili indicazioni per le scelte future ed un

gioco d’assieme che può e deve migliorare, intanto si continua ad essere imbattuti e questo fa lavorare tutti

in armonia e serenità.

Domenica il Gallico Catona  affronta il duro test esterno di Castrovillari, un’ altra delle formazioni “elite”

della categoria, già dove la formazione di Nello Violante non ha proprio dei bei ricordi.

Intanto la società comunica l’arrivo del portiere Fabrizio in attesa del pieno recupero del “ fuori quota”

Orazio Barillà.