Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Calcio – Roselli richiama il Cosenza. Con l’Akragas out Corsi e Raimondi

Calcio – Roselli richiama il Cosenza. Con l’Akragas out Corsi e Raimondi

di Valter Leone – Dopo la sosta forzata “imposta” dal Catania, si torna in campo. Il Cosenza domenica (inizio posticipato alle ore 16, anziché alle 14 come deciso dalla Lega precedentemente) ospita l’Akragas e Roselli (nella foto gentilmente concessa da Andrea Rosito) si ritrova a fare i conti con un paio di certezze. Intanto l’indisponibilità di Raimondi (“lunedì dovrà sottoporsi a un esame importante, speriamo di riaverlo presto”, le parole del tecnico) e Corsi non al meglio complice la sublussazione alla spalla sinistra che dà ancora qualche problema, per cui nelle più ottomistiche delle previsioni partirà dalla panchina. Ma quello che preoccupa di più l’allenatore è la condizione della squadra, soprattutto per quel che concerne l’aspetto mentale. Il Cosenza visto all’opera giovedì nell’amichevole con il San Fili, formazione che milita nel campionato di Promozione, infatti non lascia tranquilli. Sotto nel primo tempo, la squadra di Roselli rimonta nella ripresa (3-1 il risultato finale: a segno Schiavello per la formazione di Stranges, poi nel secondo tempo Criaco, Tedeschi e Arrighini su rigore) quando in campo sono scesi i titolari. “Evidentemente questo estenuante e anomalo lungo precampionato condiziona e non poco. Soltanto carichi di lavoro, senza il ritmo delle partite alimentano la stanchezza. E forse questo lo stiamo pagando. Non mi è piaciuto affatto l’approccio alla partita, non è quello che voglio dalla mia squadra. Attenzione – sottolinea l’allenatore rossoblu – questa non vuole essere una scusa, sia chiaro. Anche perché l’Akragas è nelle nostre stesse condizioni non avendo giocato domenica scorsa com’è capitato a noi”.
Un Cosenza che si approccia alla sfida con alcune novità in formazione rispetto alla gara d’esordio con il Martina. Ci sarà Pinna dal primo minuto sulla corsia sinistra con il ritorno di Ciancio a destra, suo ruolo naturale. A completare la difesa davanti al portiere Perina ci sarà la coppia centrale Tedeschi-Blondett. Ed è proprio sulla difesa che giovedì, dopo l’amichevole, si è concentrato Roselli il quale ha tenuto sul campo Blondett, Pinna, Arrigoni e Ciancio a spiegare e provare movimenti che evidentemente in partita non lo avevano soddisfatto. A centrocampo ci sarà la novità Statella (“anche se Peppe non è ancora al top, non ha tutti i 90′ nelle gambe”, ha sottolineato l’allenatore) sulla corsia sinistra con Criaco sull’out opposto e Arrigoni-Caccetta centrali. In avanti La Mantia (“contro il San Fili lo abbiamo tenuto a riposo per un problemino sopra il ginocchio, lui è uno dei pochi che sin dal ritiro non ha saltato una sola partita amichevoli comprese”, ha precisato Roselli) e Arrighini.