Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Trocini rialza il Rende: «Col Gragnano l’unico obiettivo è cancellare lo zero»

Trocini rialza il Rende: «Col Gragnano l’unico obiettivo è cancellare lo zero»

di Valter Leone – Un inizio così non lo aveva previsto nemmeno il più pessimista dei tifosi del Rende. E invece la classifica diche che in due partite i biancorossi hanno raccolto zero punti. Con tutte le attenuanti del caso, sfortuna compresa. «Diciamo che non siamo stati fortunatissimi con Vibonese e Frattese. In Campania – sottolinea Trocini (nella foto gentilmente concessa da Andrea Rosito) – abbiamo perso con un rigore quanto meno dubbio. Però è inutile recriminare: guardiamo in faccia la realtà, per cui ho chiesto ai ragazzi una partita di sostanza. Dobbiamo immediatamente cancellare quello zero in classifica. Anche brutti, anzi bruttissimi ma dobbiamo fare punti».

E al Lorenzon arriva una squadra scorbutica, per niente facile da affrontare. Ancora Trocini. «Una neopromossa che alla prima giornata ha vinto in casa della Cavese, e se non hai certe qualità non vinci contro squadre così forti. È chiaro che loro hanno grande entusiasmo e poi rispetto a noi hanno riposato domenica scorsa visto che non hanno giocato contro la Vigor Lamezia per il rinvio deciso dalla Lega. E domenica prossima – aggiunge l’allenatore del Rende – andremo a Scordia e giocheremo contro una squadra che in questo turno infrasettimanale riposa. Sembra studiato apposta per metterci in difficoltà. Evidentemente c’è da soffrire ma siamo pronti a lottare».

Lunga la lista degli indisponibili: Mosciaro sconterà la seconda delle tre giornate di squalifica, Crucitti ne avrà ancora per un po’ (lo stiramento al polpaccio rimane un infortunio particolarmente delicato) mentre per Ginobili (rottura del crociato, oggi verrà operato a Taranto dal dottore Misiti) stagione finita. «Dobbiamo stringere i denti in questo periodo, viste le assenze importanti. Però – sottolinea con forza Trocini – sono molto fiducioso, perché si può soltanto migliorare».

Intanto è stato ufficializzato l’ingaggio del difensore centrale Gaetano Carrieri, 27 anni, le ultime due stagioni al Cosenza. «L’accelerata decisiva c’è stata nelle ultime ore – racconta di Trocini –, dopo che se n’era parlato in seguito all’infortunio di Max. Noi cercavamo un difensore centrale con determinate caratteristiche e quello di Carrieri era il profilo che ci piaceva. Le 5 giornate di squalifica – conclude Trocini – ci avevano un po’ messi in difficoltà. Però in tre giorni ne sconta già due, poi ci sarà la Coppa Italia ma non entreremo nella fase successiva, per credo che contro il Noto il 14 ottobre dovrebbe essere disponibili. Abbiamo fatto la cosa migliore ingaggiandolo».