Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Campionato individuale Master, Danilo Ruggero e Brunella Esposito si impongono alla 2^ Stracassano

Campionato individuale Master, Danilo Ruggero e Brunella Esposito si impongono alla 2^ Stracassano

Il crotonese Danilo Ruggero (Parco Alpi Apuane) è il vincitore della StraCassano, gara podistica di 10 km., valevole per il Campionato individuale Master Fidal, organizzata dalla Polisportiva Magna Graecia Asd di Cassano all’Ionio (CS), svoltasi domenica 13 settembre u.s. sotto l’attenta regia del presidente Aldo jacobini, che ne ha curato tutti i particolari. Questa seconda edizione che ha visto la partecipazione di un centinaio di atleti provenienti da tutto il circondario, si è svolta nel cuore del centro storico del paese, dove gli atleti hanno toccato le cinque chiese del percorso. Al secondo posto si è classificato Paolo Audia di San Giovanni in Fiore, ridente cittadina silana, mentre sul terzo gradino del podio è salito, per la gioia dei cassanesi che hanno organizzato la gara podistica, Leonardo Selvaggi, di Sibari già campione regionale di Cross. L’atleta presentatore dell’evento Fausto Corrado, ha rivolto saluti a Mons. Francesco Savino, vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, per aver condiviso e concesso di inerire nel percorso di gara, sia l’attraversamento della corte del vescovado, sia l’allestimento di una mostra di pittura dell’artista cassanese Carmelina Milano.

A ciascun atleta iscritto che è riuscito a concludere la gara, il vice presidente Liborio Piscitelli ha coordinato la consegna della medaglia finisher in terracotta, coniata dall’artista cassanese Franco Malomo, che rappresenta il logo della società. Coinvolta anche la maestra Maria Risolè, esponente dell’associazione culturale “Il Setticlavio” e del Coro Gospel, realtà cassanese che si è esibito alle ore 18 nella Basilica Cattedrale. Don Vincenzo Calvosa responsabile della Pastorale per tempo libero, turismo e sport della Diocesi di Cassano all’Ionio, ha proceduto al toccante rito religioso di benedizione degli atleti, con la preghiera letta dal responsabile tecnico della Polisportiva Magna Graecia Francesco Lombardi. Al termine è seguito anche un convegno in collaborazione con la Cia, Slow Food e Fapi su “Cibo sano buono e giusto” in rapporto con l’attività sportiva, coordinato dal dirigente Cristian Vocaturi. Nel corso della premiazione a tutte le categorie, prima, seconda e terza, sono stati assegnati prodotti tipici. Il Presidente della Fidal Calabria Ignazio Vita ha consegnato un prosciutto alla squadra più numerosa di Crotone, mentre il presidente Fidal Cosenza Vincenzo Caira e consorte hanno premiato con una pesante cassa di prodotti tipici la vincitrice assoluta femminile Brunella Esposito. Sono state, inoltre, premiate la 2^ e la 3^ squadra più numerosa. Infine è stato sorteggiato, fra tutti gli atleti che hanno perfezionato l’iscrizione alla gara, un fine settimana per due persone al Villaggio Club Resort di Marina di Sibari. Insomma una bellissima giornata di sport, che ha visto cimentarsi l’un contro l’altro oltre cento atleti di tutta la regione. La bandierina del via è stata sventolata da Francesco De Santis, giovane diversabile, tra gli applausi degli atleti e del folto pubblico presente.
fonte: fidalcalabria.it