Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Sconfitte e applausi per il Catanzaro al Memorial “Gabriele Sandri”

Calcio a 5 – Sconfitte e applausi per il Catanzaro al Memorial “Gabriele Sandri”

Il Catanzaro C5 chiude con due sconfitte contro Carlisport Cogianco e Lazio (compagini di serie A nettamente più avanti con la preparazione) nel Memorial “Gabriele Sandri” ma, rispetto alla prima amichevole contro il Cosenza Futsal, sono evidenti i passi in avanti per la formazione di mister Lombardo dal punto di vista tattico, della condizione fisica e della mentalità. Al PalaGems di Roma le Aquile, con Rakvaag ancora ai box e con l’ultimo arrivato Barbera subito in campo, hanno disputato la prima semifinale del torneo contro la Carlisport Cogianco, formazione già avversaria nello scorso torneo di A2 e, dopo un sontuoso mercato, con tutte le carte in regola per recitare un ruolo da protagonista anche nei quartieri alti della classifica della prossima serie A. Contro la squadra guidata da Alessio Musti (quest’estate ospite insieme al fresco “Super-campione” d’Italia Fulvio Colini del riuscitissimo Clinic di aggiornamento per allenatori organizzato dalla società del presidente Alfieri) il Catanzaro C5 ha chiuso il primo mini-tempo da 10’ sotto 2-1 (gol di Egea), poi nella ripresa ha in più occasioni mancato il gol del 2-2, prima di essere punito due volte dai laziali quando ha tentato di recuperare il risultato con il portiere di movimento. Nella “finalina” per il terzo posto contro la Lazio dell’ex Juninho, sconfitta per 1-0 dal Latina nell’altra semifinale, i giallorossi hanno continuato a mostrare progressi e disputato un altro grande match (tra l’altro senza Vìtor Hugo, fermato da un sovraccarico muscolare alla coscia), con il gol del 4-3 biancoceleste giunto a circa un minuto dal termine: a segno di nuovo Egea insieme a Luca Frustace e a TJ. Al termine della premiazione (il torneo, per la cronaca, è stato vinto dal Latina ai calci di rigore sulla Carlisport Cogianco) sono arrivati anche i complimenti da parte delle squadre avversarie al Catanzaro C5, che si è davvero fatto valere e ha onorato al meglio il nome della città e di Stefano Gallo in questo prestigioso palcoscenico: di certo, sono ancora tanti gli aspetti da migliorare per Iozzino e compagni (portiere di movimento in primis) ma, da quanto si è visto, la strada tracciata sembra davvero quella giusta. Da lunedì partirà un’altra serie di duri allenamenti che culmineranno nel test match di venerdì 18 contro il Cataforio nel nuovissimo PalaSant’Elia: il fischio d’inizio fissato per le ore 17 con ingresso gratuito.

fonte: calabriafutsal.it