Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio serie D – Il Rende cade con la Frattese. Decide un rigore di Costanzo

Calcio serie D – Il Rende cade con la Frattese. Decide un rigore di Costanzo

Evidentemente non è un inizio di stagione fortunato per il Rende. La squadra di Trocini torna sconfitto dalla trasferta di Frattamaggiore ma con la consapevlezza che avrebbe meritato di più. Sempre in partita, a tratti pericolosa ma una volta subito il gol, i bianorossi non sono stati più capaci di reagire. Un aspetto sul quale Trocini dovrà lavorar con insistenza, già in vista della sfida di mercoledì al Lorenzon con il Gragnano.

Ma torniamo al match con la Frattese. Rende in campo con il 4-3-3 ma con una formazione rivoluzionata, un po’ per scelte obbligate visti gli infortuni di Ginobili (crociato rotto, stagione finita) e Crucitti (stiramento, forse ne avrà ancora per un po’) oltre la squalifica di Mosciaro (tre giornate dopo l’espulsione per doppia ammonizione rimediata contro la Vibonese nella giornata d’esordio); ma anche per scelte tecniche: infatti il tecnico opta per la scelta dell’under Falbo (97) a centrocampo andando a irrobustire la difesa con Marchio sulla corsia sinistra. Per il resto nessuna novità con Scarnato al centro della difesa al posto dell’argentino e Azzinnaro centravanti preferito a Feraco.
Dicevamo, Rende dai due volti che nel suo momento migliore subisce il colpo del ko. I biancorossi mettono subito alle corde la Frattese: Musca su calcio di punizione chiama il giovanissimo Rinaldi alla parata. Al 15’ la squadra di Trocini chiede un rigore per un tocco di mano di Nocerino in area. Nella ripresa ci prova ancora Musca con un calcio da fermo ma Rinaldi si salva in due tempi con un vero e proprio miracolo sulla ribattuta di Gigliotti; e dal calcio d’angolo Fiore a botta sicura di testa cerca la via del gol ma il portiere della Frattese (classe 96) nega la gioia del gol. I campani, però, alla prima incursione in area vanno in vantaggio: Longo viene atterratoin area e dal dischetto Costanzo trasforma. Da quel momento in poi il Rende sparisce, anzi è la Frattese a sfiorare il raddoppio. E non bastano gli ingressi di Actis Goretta al posto di Gigliotti, l’inseriemnto di La Gioia e nel finale di Feraco.
Adesso bisogna reagire. Da subito, già da mercoledì quando al Lorenzon arriva il Gragnano.

FRATTESE 1
RENDE 0
MARCATORE Costanzo su rigore al 7′ s.t..
FRATTESE Rinaldi, Capaldo, Della Monica, Costanzo, Nocerino, Varchetta, Ammaturo (dal 27’ s.t. Vacca), Vaccaro (dal 45’ s.t. Crispino), Longo, Marotta (dal 27’ s.t. Angelillo), Celiento. In panchina: Esposito, Manfrellotti, Orientale, Acampora, Di Grezia, Minicone. Allenatore: Liquidato.
RENDE De Brasi, Ruffo, Marchio (dal 41’ s.t. Feraco), Benincasa, Musca, Scarnato, Gigliotti (dal 16’ s.t. Actis Goretta), Fiore, Azzinnaro, Zangaro, Falbo (dal 30’ s.t. La Gioia). In panchina: Mirabelli, Licciardi, Piromallo, Cristofaro, Mallamaci, Bruno. Allenatore: Trocini.
ARBITRO Lillo di Brindisi.
NOTE spettatori 600 circa. Ammoniti Capaldo, Costanzo, Nocerino, Varchetta, Vaccaro, Scarnato, Zangaro.