Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Eccellenza, Gallico Catona alla prima è subito derby contro il Reggiomediterranea

Calcio Eccellenza, Gallico Catona alla prima è subito derby contro il Reggiomediterranea

Ritorna una “classica” del calcio dilettantistico reggino. E’ la prima volta che si affrontano in Eccellenza.
Il ripescato Reggiomediterranea, con qualche ex di lusso (leggi Daniele Zappia e l’allenatore Fabio Crupi) e l’ambizioso e rinnovato Gallico Catona dal nuovo corso.
Un derby tutto reggino dal pronostico incerto. Reggiomediterranea dal super attacco con il trio Crisalli-Siclari e Zappia, Gallico Catona che si propone con una difesa super e un centrocampo con i top player Casisa e Conti. Sarà assente per infortunio il centrale difensivo Simone Oliveri, l’altro dubbio è fra Tarantino e Cullarii per il ruolo di portiere. Sin dall’avvio il “fuori quota” Zumbo mentre gioca nella linea difensiva Andrea Penna. Fa parte del Gallico Catona anche il forte centrocampista Luigi Tripodi, Classe 1996, ex Brancaleone e facente parte della rappresentativa juniores.
Ha fatto benissimo in pre campionato il Gallico Catona superando, finalmente, dopo tre anni anche il primo turno di Coppa Italia (affronterà il Bocale).
Nuovo modulo e nuova mentalità per la compagine guidata dal romano, ma siciliano d’adozione, Gianni De Leo che allena per la prima volta in Calabria. In lui ci crede tantissimo il neo direttore generale Antonio Monterosso.
4-3-1-2 dispone Gianni De Leo sempre aperto al dialogo e al confronto ben assistito dai collaboratori Asta e Raciti. Sono stati ceduti al Villa San Giuseppe La Cava e Barreca.
Resettare il recente passato e si “riparte” da due nuovi centrocampisti che hanno giocato entrambi in categorie superiori come Matteo Casisa e Daniele Conti, quest’ultimo non farà rimpiangere Leo Gatto.
Il nuovo esterno sinistro Gabriele Marguglio ha favorevolmente impressionato, in fase offensiva si fa valere con una buona tecnica (ottimi traversoni) e forza atletica. Raffaele Fabrizio è stato confermato, mentre sono stati ceduti al San Giuseppe gli esterni La Cava e Barreca. Molto positivo l’avvio di stagione per il centrocampista Peppe Caputo, mentre un “rigenerato” Santo Pellegrino nelle vesti di trequartista, è la novità tattica.
Manuel Monorchio è molto atteso, in crescendo atletico e nella piena maturità, è l’anno della “consacrazione”? Il giovane centrocampista Peppe Firriolo è la lieta novità, su di lui crede tantissimo Gianni De Leo. Ha forza atletica Tonino Musarella, mentre è fondamentale il duttile e “superbo” Andrea Penna.
La difesa è solidissima con il super duo Calarco e Oilveri (non ci sarà al debutto in quanto infortunato) in attesa del rientro del portiere “fuori quota” Orazio Barillà. L’attaccante Cristian Scariolo ha confidenza con la rete (deve migliorare la condizione atletica), mentre fra i pali ha giocato con serenità il giovane e reattivo Antonio Cullari che con Tarantino si gioca il posto di titolare nel delicato ruolo di portiere.

Giuseppe Calabrò