Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Coppa Italia Dillettanti: Gallico Catona a valanga sulla Villese (5-1)

Calcio – Coppa Italia Dillettanti: Gallico Catona a valanga sulla Villese (5-1)

Marcatori : al 7 Scariolo, al 19 Caputo (rig.), al 45 Ferrato, al 54 Monorchio, al 69 Conti, al 74 D’Agostino

(rig.)

Gallico Catona :  Cullari 6,5, Musarella 7 (al 79 Marcianò s.v.), Marguglio 8, Casisa 8, Zumbo 7, Penna 7,

Caputo 7,5 (al 53 Calarco 7), Ferrato 8, Scariolo 7, 5 (al 59 Conti 7) , Pellegrino 8, Monorchio  All. De Leo

Villese :  Chirico 6, Cuzzocrea 6, Scappatura 5, Morabito 5 (al 60 Nobile 5),Crea 5, Cosoleto 5,5, Gazzetta 6,

De Franco 5, Iannone 5, D’agostino 6, Romano 5 All. Cotronei

Arbitro- Milone di Taurianova 6 ( Laria e Marango di Vibo)    

Note-  Espulso al 24 Scappatura per scorrettezze

Gallico –

Dilaga il Gallico Catona che fa “maramaldo” nel derby contro la Villese ( in 10 per oltre un’ora) e supera così

Il primo turno di Coppa Italia, non le succedeva da tre anni, ed affronterà, guarda caso,il ReggiMediterranea

che sarà affrontato fra sette girini alla “ prima” di Eccellenza . Si ripropone una “ classica” del calcio

dilettantistico reggino.

Tutto facile per il titolato Gallico Catona che già al 7 è in vantaggio con la punta Cristian Scariolo dopo una

punizione dalle tre quarti battuta magistralmente dal fine centrocampista Matteo Casisa. Di Testa

Sscariolo ha  anticipato il difensore e ha trafitto l’incolpevole Chirico.

Al 19 il raddoppio, il neo esterno sinistro Marguglio, un ottimo acquisto, si propone e crossa abilmente per

Santo Pellegrino che “saetta” a rete, mani ed ammonizione per Scappatura. Dal dischetto trasforma

impeccabilmente Peppe Caputo.

Al 24 la fatale e giusta espulsione del giovane Scappatura che commette un fallo su uno scatenato Manuel

Monorchio, in 10 per la Villese è notte fonda.     

Allo scadere della prima frazione di gioco il “ tris” è del fuori quota centrocampista Peppe Ferrato dopo

l’ennesima incursione sulla sinistra di un devastante Marguglio, è l’esterno che ci voleva per l’ambizioso

Galllico Catona. E’ un  Peppe Ferrato, Classe 1997, che gioca e corre armonicamente, sa anche superare

l’avversario   che ha di fronte.

Nella ripresa c’è la rete del solito “ puledro” Manuel Monorchio ( è l’anno della consacrazione ?), mentre la

“ manita” è servita dal neo entrato top player di centrocampo Daniele Conti.

La rete della bandiera della Villese su rigore battuto da D’Agostino.

Ha debuttato anche il super difensore Peppe  Calarco, bravissimo anche come centrale difensivo il

“maestoso” ed indispensabile Andrea Penna. Si è sacrificato in una posizione dietro le punte Santo

Pellegrino, un latro acquisto che si farà apprezzare.     

E’ ben augurante il passaggio del primo turno di Coppa Italia ad un Gallico Catona che vuole recitare un

ruolo da protagonista, si vuole eguagliare e magari migliorare il trend delle due precedenti stagioni.

In settimana ritorna il portiere Tarantino e in attacco dopo la defezione di Contino arriverà una “ prima

punta”  . E’ un Gallico Catona con questo organico in attesa della prima punta da “prima fascia” ? Si aprirà

un nuovo ciclo?

SI deve “resettare” il recente passato, non ci saranno Leo Gatto, Cormaci, Zappia e Ciccio Postorino,

compagine dalla nuova mentalità e dal nuovo modulo , 4-3-1 -2.

Rosa ampia che va anche “ sfoltita “, in attesa dei rientri del portiere “ fuori quota” Orazio Barillà, dei

centrocampisti Daniele Barillà e Demetrio Libri. E’ basilare partire bene anche in campionato.

Ama le “ sfide” il neo tecnico Gianni De Leo che deve cercare di migliorare il “ trend” delle  ultime due

stagioni di un rinnovato Gallico Catona che in questa stagione intende compiere un ulteriore salto di

qualità. Dice il neo direttore generale il siracusano Antonio Monterosso : dobbiamo riuscire a far gremire

sempre più gli spalti del  “ Lo Presti” , l’ apporto del pubblico amico è fondamentale per i programmi che ci

siamo prefissati. La “ foresteria” al Lo Presti è una priorità insieme alla piena valorizzazione del settore

giovanile “ rivitalizzato” da Enzo D’Ascola e Nino Reitano. Un stadio Lo Presti che si sta ristrutturando con il

“ gabbiotto” anche per le riprese televisive.