Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Stasera il Rende a Crotone. E Trocini strizza l’occhio al 4-2-3-1

Stasera il Rende a Crotone. E Trocini strizza l’occhio al 4-2-3-1

di Valter Leone – Undici anni dopo il Rende torna allo Scida di Crotone. Era l’estate del 2004: i biancorossi vinsero il campionato di serie D e tra i protagonisti di quella squadre c’erano l’allenatore Bruno Trocini, all’epoca attaccante dei biancorossi, oltre a Gino Porchia e Ivan Moschella che oggi sono rispettivsmente responsabile del settore giovanile e collaboratore tecnico della prima squadra sulla sponda pitagorica. E in quel Crotone, che vinse i playoff regalandosi la serie B, allenato da Gasperini, giocava Ivan Juric oggi sulla panchina dei rossoblu. Una bella rimpatriata in quella che si annuncia come un’altra serata di festa. Fischio d’inizio alle ore 20.30.

Per Trocini sarà l’occasione per vedere a che punto è la crescita della sua squadra, in attesa dell’inizio del campionato che l’accredita come una delle favorite al successo finale. Il gruppo per grandi linee è rimasto lo stesso della passata stagione, quello che ha chiuso il campionato alle spalle della corazzata Akragas e che ai play off è stata battuta dal Taranto nel finale di gara. Si prosegue su quella scia: sarà ancora 4-3-3 ma con la variabile del 4-2-3-1 che spesso l’allenatore biancorosso ha proposto e che continua a proporre in alcune circostanze in questo lungo pre campionato. Gli interpreti sono sempre gli stessi, la variabile potrebbe essere la posizione di Crucitti il quale da mezzala si sposterebbe al centro nella batteria dei tre trequartisti alle spalle dell’unica punta che sarà Mosciaro. La coppia di mediani è composta da Adriano Fiore e Benincasa, così come avvenne nel Cosenza, sempe in serie D, nella stagione 2012-2013 proprio con Mosciaro punta centrale. Difesa collaudata con una sola novità: l’esterno sinistro al posto di Crispino, uscito dal parco degli under. In quella posizione il Rende sta trattando un classe 97 e il profilo giusto sarebbe stato già individuato: si tratta di Sanzone del Montalto, calciatore sul quale è piombata da tempo anche la Vibonese con Marcello Battaglia che un giorno sì e l’altro pure telefona i dirigenti del club biancoceleste. Ma le pretese del presidente Franco Lanzillotta sarebbero ritenute fuori mercato sia dal Rende, sia dalla Vibonese.

Tornando alla sfida di stasera, Trocini dovrebbe mandare in campo la formazione che prevede De Brasi (95) in porta; Bruno (97), Musca, Ginobili e Ruffo (96) in difesa; Fiore e Benincasa a centrocampo; Feraco (96), Crucitti e Zangaro alle spalle dell’unica punta Mosciaro.