Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Nuoto – Il bilancio della Kroton ai Campionati Italiani di Nuoto estivi

Nuoto – Il bilancio della Kroton ai Campionati Italiani di Nuoto estivi

Kroton Nuoto come ogni anno dal lontano 2010, è stata presente ai Campionati Italiani di Nuoto Estivi di Roma. Una kermesse che raccoglie il meglio del nuoto giovanile italiano e che permette di mettere in luce i talenti del futuro.

In questa edizione sono stati tre i rappresentanti della società crotonese impegnati: Salvatore Amideo (Classe 1997) nei 100 e 200 rana, Giuseppe Podella (Classe 1999) nei 50 sl, Nikolay Zizza (Classe 2001) nei 100 Farfalla.

Nella prima giornata l’esordio di Zizza Nikolay, classe 2001, che ha disputato i 100 farfalla categoria “ragazzi”. Una grande prestazione del giovanissimo nuotatore della Kroton Nuoto. Il pitagorico infatti, ha letteralmente “sfiorato” la finalissima giungendo undicesimo a soli 4 centesimi di secondo dal prestigioso traguardo. Peccato che nella sua categoria non fosse prevista la Finale “B” altrimenti Zizza sarebbe stato presente con il miglior tempo. Un risultato che pone comunque il nuotatore Kroton nel gotha del nuoto nazionale della categoria. Il tempo di 1’01”28 rappresenta la sua migliore performance dell’anno. Atleta in grande crescita tecnica che nel corso della stagione 2015 è riuscito a scalare classifiche nazionali dei nati 2001, dal 24° posto di gennaio all’11° di oggi.

Nella seconda giornata un’altra grandissima performance di un atleta Kroton Nuoto. Giuseppe Podella nei 50 sl è riuscito a conquistare la Finale “B” a suon di Record Regionali. Il Campione crotonese ha migliorato ulteriormente il Primato Calabrese della distanza nella categoria “Ragazzi” portandolo a 24″37 dopo una finale strepitosa, sfiorando per soli due centesimi anche il Record regionale categoria Junior. Per Podella un nono posto in graduatoria nazionale dei nati 1999, che la dice lunga delle qualità dell’atleta oramai definitivamente consacrato.

Nella terza e quarta giornata è poi entrato in vasca il “senatore” Amideo Salvatore per disputare i 100 e 200 rana. Nei 100 rana con il tempo di 1’07″73 è giunto 5° nella sua batteria confermando la sua migliore performance dell’anno. Ma era la gara dei 200 rana quella in cui Amideo si giocava le chance per accedere alla Finale. L’atleta della Kroton Nuoto ha chiuso la sua fatica in 2’24’00 a soli otto decimi di secondo dalla finale “A”. Come per Zizza, nella categoria Junior non è prevista la finale “B” ma comunque è rimasto il rammarico per l’occasione sprecata. Ad analizzare le prestazioni dei suoi avversari infatti, l’impresa sarebbe stata possibile. Ultimo posto utile infatti a 2’23″27, tempo abbondantemente nelle braccia di Amideo. L’unico appunto di Mister Fantasia alla performance del nuotatore, un primo 50 m troppo lento, 33″20, che ha praticamente condizionato la prestazione dell’atleta anche se lo stesso ha rispettato i successivi “passi gara” perdendo però quei decimi di secondo che alla fine gli sono stati fatali per l’accesso alla finale. Rimane una performance di assoluto rilievo in campo nazionale. Amideo con il suo migliore crono dell’anno, 2’22″59, è attualmente al sesto posto in Italia dei nati 1997.

Annata quindi straordinaria per la Kroton Nuoto. La società del Presidente Crugliano è entrata prepotentemente nella storia del nuoto crotonese per essere riuscita a qualificare ben otto atleti per gare individuali ai Campionati Italiani Indoor (Criteria) primaverili e tre per quegli estivi, nonchè per aver partecipato anche ai Campionati Italiani Assoluti dopo un’assenza di oltre un venticinquennio.

Altro elemento da sottolineare è la presenza di atleti crotonesi tesserati Kroton Nuoto nei primi 10 posti in graduatoria nazionale di categoria ed addirittura, con Amideo, anche nei primi 50 in quella Assoluta.

Di più veramente non si poteva fare per una Società che da anni sosta ai vertici nazionali grazie ad un’eccellente organizzazione ed ad un’efficiente assetto tecnico con due allenatori giovani e di grande talento come Roberto Fantasia ed il suo secondo Antonio Proietto. Il tutto in un contesto di estrema professionalità della Piscina Olimpionica Comunale di Via G. Paolo II dove i futuri campioni vengono preparati in maniera eccellente fin dai corsi di nuoto.