Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Il triangolare della solidarietà se lo aggiudica il Cosenza

Il triangolare della solidarietà se lo aggiudica il Cosenza

di Valter Leone – Intanto ha vinto la solidarietà: circa mille persone hanno seguito dalla tribuna del Tarsitano di Paola il triangolare denominato “Dal Tirreno un assist per lo Jonio”. Raccolti fondi per 1.952 euro, somma destinata alla Caritas diocesana di Corigliano e all’associazione Marinella di Rossano, presenti all’evento con dei loro rappresentanti. La manifestazione è stata organizzata a favore della popolazione dello Jonio cosentino, vittima dell’alluvione del 12 agosto scorso.

Sul campo, invece, vince il Cosenza. La partita più attesa era indubbiamente quella con il Rende decisa da un colpo di testa di Pinna (assist di Arrigoni su calcio di punizione) a dieci minuti dalla conclusione del match. La squadra di Roselli ha sofferto e non poco nel corso della prima parte di gara, con i biancorossi di Trocini pungenti in più occasioni. E a fine partita la conferma è arrivata proprio nelle parole di due allenatori con quello del Cosenza che si è lamentato dell’atteggiamento dei suoi e quello del Rende che ha esaltato la prestazione dei biancorossi. A tratti la differenza di categoria non si è vista.

Il Rende ha chiuso all’ultimo posto il triangolare dopo che nella prima partita le secondo linee guidati dal capitano Benincasa erano state battute dalla giovane Paolana di Perrotta ai calci di rigore. La formazione biancorossa l’opportunità di passare in vantaggio l’aveva avuta al 40′ ma Azzinnaro si è fatto parare un calcio di rigore da Andreoli, che proprio il portiere aveva procurato con l’atterramento di Falbo. Dopo lo 0-0 dei 45′, dagli undici metri decisivi il palo colpito da Marchio e un’altra parata del portiere della squadra ospitante su tiro di Benincasa.

Il triangolare della solidarietà è stato chiuso con una cinquina del Cosenza alla Paolana, formazione che nel prossimo campionato di Eccellenza va a caccia di una tranquilla salvezza. Doppietta di La Mantia (secondo gol su calcio di rigore per un atterramento di Criaco, i due nella foto tratta dal sito “www.ilcosenza.it”), poi girandola di sostituzioni e ancora i rossoblu sono andati a segno con Guerriera (l’ex Melfi è poi uscito per un risentimento all’inguine), Vutov (colpo di tacco del giovane bulgaro) e il giovanissimo Gaudio con una sventola di sinistro dal limite dell’area.

Non hanno preso parte al triangolare nel Cosenza gli infortunati Blondett, Arrighini e Statella oltre a Raimondi ancora in ritardo di condizione; nel Rende il centrocampista Piromallo e nella Paolana l’esperto attaccante Fabio Longo.

PAOLANA-RENDE 0-0 (4-2 dcr)
SEQUENZA RIGORI Marchio (palo), Del Popolo (gol), Actis Goretta (gol), Salandria (gol), Azzinnaro (gol), A. Amendola (gol), Scarnato (gol),  Spagnuolo (gol), Benincasa (Parato).

PAOLANA (4-3-1-2) Andreoli; F. Amendola, Del Popolo, Mirabelli, M. Gaudio; S. Esposito, Pierri, Spagnuolo; A. Amendola; A. Longo, Salandria. Allenatore: Vittorio Perrotta.
RENDE (4-3-3) Mancino; Cristofaro, Scarnato, Mallamace, Benvenuto; Marchio, Benincasa, Falbo; Azzinnaro, Actis Goretta, Lateano. Allenatore: Bruno Trocini.
ARBITRO: Amoroso di Paola (assistenti Angotti e Cantafio di Lamezia Terme).

NOTE ammoniti Spagnuolo, Mirabelli, Andreoli. Angoli 2-1 in favore del Rende.

COSENZA-RENDE 1-0
MARCATORE Pinna al 35’.
COSENZA (4-4-2) Perina; Corsi, Tedeschi, Pinna, Ciancio; Criaco, Arrigoni, Caccetta, Guerriera (dal 31’ Ventre); Vutov, La Mantia. Allenatore: Giorgio Roselli.
RENDE (4-3-3) De Brasi; Ruffo, Musca, Ginobili, Potrone; Gigliotti, Fiore, Crucitti; Feraco, Mosciaro, Zangaro. Allenatore: Bruno Trocini.
ARBITRO Luciano di Lamezia Terme (assistenti Vecchi e Cantafio di Lamezia Terme)
NOTE angoli 5-0 in favore del Cosenza.

PAOLANA-COSENZA 0-5

MARCATORI La Mantia al 1’, La Mantia su calcio di rigore all’11’, Guerriera al 22’, Vutov al 33’, A. Gaudio al 39’.

PAOLANA (4-3-3) Andreoli; F. Spada, Mirabelli, F. Amendola, M. Gaudio; Spagnuolo, Perri, A. Amendola; Piemontese, S. Longo (dal 14’ Siciliano), Salandria (dal 27’ S. Spada). Allenatore: Vittorio Perrotta.

COSENZA (4-4-2) Saracco; Corsi (dal 21’, Novello), Tedeschi (dal 15’ Soprano), Pinna, Ciancio (dal 21’ Di Somma); Criaco (dal 15’ Guerriera, dal 25’ Bilotta); Arrigoni (dal 21’ A. Gaudio), Caccetta (dal 15’ Fiordilino), Ventre (dal 15’ Ruffolo); Vutov, La Mantia (dal 21’ Stranges). Allenatore: Giorgio Roselli.

ARBITRO Amoroso di Paola (assistenti Vecchi e Angotti di Lamezia Terme).

NOTE angoli 2-0 per il Cosenza.