Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Roselli avverte il Cosenza: “Questo Vicenza ci massacra se ripetiamo l’inizio di Ascoli”

Roselli avverte il Cosenza: “Questo Vicenza ci massacra se ripetiamo l’inizio di Ascoli”

di Valter Leone – “Partita stimolante? Sì, ma anche anomala perché arriva in un periodo in cui nel corso della partita più succedere di tutto”. Sono le prime parole di Giorgio Roselli nella sala stampa Bergamini, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Vicenza, valevole per il secondo turno della Tim Cup. “Sarebbe stato meglio arrivare a questa partita dopo avere disputato test con indici di difficoltà a salire nel corso del ritiro. Giocare sfide come queste – aggiunge l’allenatore rossoblu – si rischiano infortuni, perché in partita è difficile gestirsi visto che quando sei in campo dai sempre tutto. È chiaro che il Vicenza rappresenta un osso duro: anche loro, come noi, hanno mantenauto la stessa intelaiatura della passata stagione con la quale ha disputato i play off per andare in serie A e lì davanti hanno calciatori rapidi, molto bravi. Noi – sottolinea Roselli – dovremo stare attenti nei primi venti minuti: se facciamo come ad Ascoli, questi ci massacrano. L’approccio alla partita sarà fondamentale”.
Scelte quasi obbligate per la formazione: Statella non è partito, Arrighini, Raimondi e Guerriera sono disponibili ma a mezzo servizio. “Sarà importante avere 14 calciatori comunque utilizzabili nell’arco della sfida. Prendete Arrighini: se gioca dall’inizio, non potrà rimanere in campo fino alla fine. Magari verrà utilizzato come ad Ascoli a gara in corso. Da questa sfida, ma un po’ in generale anche dalle amichevoli infrasettimanali contro i ragazzini della Berretti, mi aspetto – sottolinea Roselli – qualcosa in più da parte dei vecchi, perché per ambire a qualcosa di importante serve maggiore continuità dal punto di vista della concentrazione, bisogna rimanere collegati con la testa sempre e non a intermittenza. Altrimenti rischi di farti male”.
CONVOCATI Sono venti i nomi dei calciatori che Roselli ha chiamato per la sfida del Menti. Si tratta dei portieri Perina e Saracco; i difensori Blondett, Ciancio, Di Somma, Guerriera, Novello, Pinna, Soprano e Tedeschi; i centrocampisti Arrigoni, Caccetta, Corsi, Criaco e Fiordilino; gli attaccanti Arrighini, La Mantia, Raimondi, Ventre e Vutov.