Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Il Gallico Catona pronto per un’amichevole a Roccella

Calcio – Il Gallico Catona pronto per un’amichevole a Roccella

di Giueppe Calabrò – Si lavora a pieno ritmo, il tecnico Gianni De Leo e i suoi collaboratori Asta e Raciti non danno

“tregua” agli atleti di un rinnovato e ambizioso Gallico Catona.

Una doppia razione di lavoro, esercizi atletici nella mattinata, nel pomeriggio a provare e riprovare

schemi e soluzioni tattiche.

Cambio di modulo e di mentalità nello scacchiere di una compagine “ edificata” per completare e

migliorare un progetto iniziato due anni fa con un comprensorio Gallico Catona che sta

sbalordendo tutti.

Gianni De Leo scruta ed osserva, è la prima volta che allena in Calabria. “ Una bella sfida” sostiene

il brizzolato tecnico romano che predilige il 4-3-3. Determinati saranno gli esterni in fase offensiva

per i cross in area per sfruttare le capacità acrobatiche degli attaccanti.

“ Ho trovato una struttura bellissima come quella del Lo Presti di Gallico , un ambiente fantastico

ed un gruppo di ragazzi eccezionali, la preparazione prosegue, conclude De Leo, senza intoppi.

Un Lo Presti che sarà ulteriormente ampliato con la “ foresteria” la copertura della tribuna.

Tanti volti nuovi ( Conti, Contino, Casisa, Tripodi, Cambareri, Cocimano,Tarantino,Nasca,

Pellegrino, Scariolo) , conferme importanti come il “trio” difensivo composto da Calarco, Oliveri

e Caridi. A centrocampo Andrea Penna, lo stesso Fabrizio, l’esterno Musarella e il fortissimo

“under” Daniele Barillà. In attacco si attende la piena “ consacrazione” del “ ruspante” Manuel

Monorchio.

Campagna di rafforzamento conclusa ? Staremo a vedere soprattutto dopo la prima fase della

preparazione; è basilare iniziare bene, la verifica importante sarà la Coppa Italia.

Reparto avanzato con cinque attaccanti di “spessore” come Contino, Monorchio, Cocimano,lo

stesso Scariolo, A centrocampo ci sono i top player Danile Conti e Matteo Casisa.

Gianni De Leo dopo la fase del ritiro e delle amichevoli farà la “scrematura”, si vuole un organico

con 23/ 24 atleti. Fondamentale l’apporto degli “under” ( sono in priva alcuni ragazzi siciliani)

come sottolinea il responsabile del settore giovanile Enzo D’Ascola coadiuvato da Nino Reitano.

Domenica prima amichevole e di “ lusso” a Roccella contro una compagine di categoria superiore.

E già ci saranno le prime inidicazioni.