Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 femminile – Lo Sporting Locri vice campione d’Italia

Calcio a 5 femminile – Lo Sporting Locri vice campione d’Italia

La formazione del vivaio amaranto dello Sporting Locri, ha ben figurato alle finali nazionali ricevendo tantissimi applausi e consensi, dopo una cavalcata di ben 4 vittorie, che ricordiamo: Sporting Locri – Asti 11-0, Sporting Locri – CSKA Corridonia di Macerata 2-0, Sporting Locri – Decima Sport 2-0, e la seminale con Sporting Locri – Futsal Nuceria 3-2, arriva  poi la sconfitta in finale proprio dalla Decima Sport con il punteggio di 4-1.

SLC 3Un risultato bugiardo per quanto espresso in campo dalle due squadre, ma alla fine vince chi capitalizza in rete, la squadra Bolognese in contropiede è riuscita a trovare 4 jolly (di cui l’ultimo sul triplice fischio) che le hanno permesso di vincere la partita e quindi la finale. Lo Sporting Locri ha dominato il campo, ha costruito oltre trenta occasioni di rete, molte delle quali sventate dal portiere avversario, ha avuto l’80% del possesso palla, purtroppo non è riuscita a segnare.
Resta dunque solo il rammarico per la grande occasioni persa, perché quest’anno di poteva davvero fare la storia, traguardo storico che resta comunque per lo Sporting e il comprensorio: essere vice campioni d’Italia è comunque un risultato importante che SLC 2comunque colloca le amaranto tra l’èlite del futsal rosa italiano; il lavoro certosino svolto in questi anni e in questa stagione fa capire la mole di lavoro svolta e il modo in cui si volgono le cose in casa Locri. Portare entrambe le squadre tra i primi posti a livello Italia, sia FIGC che CSI non è cosa facile eppure il lavoro di casa Sporting ne è un bell’esempio.

Capocannoniere del torneo il nostro capitano Maria Antonietta Todarello e Antonella Sabatino.

Certamente Beita, Sabatino, Liuzzo hanno alzato il livello tecnico della squadra (contro altre squadre attrezzate e composte di atlete di serie A), ma un grandissimo valore è stato apportato da capitan Todarello, da Denise Sgrò, da Alessia Calogero, da Fatima Lafandi, da Maria Concetta  Parrone, Cinzia Lombardo e da Francesca Costanzo che hanno in questi 5 giorni di Montecatini alzato di tantissimo il loro livello dando il massimo per competere contro le altre formazioni. Un gran successo di gruppo.

SLC 6E’ stata una grandissima stagione per lo Sporting Locri canterA in questo campionato CSI;  ricordiamo la vittoria in coppa ad ottobre, il secondo posto nel campionato provinciale e la pregevole vittoria del regionale, e adesso vice-campioni d’Italia contro la Decima Sport di Bologna che solleva il suo terzo titolo nazionale in sei anni.

I vari commenti:

Il commento di Valentina De Leo (DS Sporting Locri canterA):Si è conclusa questa fantastica avventura. Non vi nego che un pizzico di amaro in bocca mi è rimasto, quando ti giochi una finale soprattutto di un evento nazionale, conquistarla ti fa entrare nell’albo d’oro della manifestazione e dunque nella storia, però allo stesso tempo sono felice.
Felice perchè ho trascorso 5 giorni fantastici ricche di emozioni. Ho imparato che non si vince solo arrivando prime ma ci sono traguardi più importanti che vanno oltre un risultato, ricevere i complimenti dalle altre squadre, dal comitato, da persone esterne, dalle avversarie questo ci rende vincitrici. Dico grazie alle nostre ragazze per i loro sacrifici di una intera stagione, ma le cose fatte bene hanno sempre un lieto fine, e noi, Sporting Locri canterA abbiamo iniziato a scrivere la storia del C5 open femminile di Reggio Calabria. Essere vice-campioni d’Italia è un traguardo storico ed importante e tutto questo è solo merito nostro.
Un grazie speciale va a Tiziana, Anto e Beita per averci aiutate a raggiungere questo risultato. Tre professioniste che hanno dato un valore aggiunto alla nostra squadra e non ci hanno snobbate solo perchè siamo CSI. Grazie anche a chi a Montecatini non c’era ma pur sempre parte della squadra perchè se a Montecatini ci siamo arrivate è perchè la canterA si è conquistata il pass di accesso lavorando da settembre a giugno, certe emozioni non si possono descrivere per capirle bisogna vivere i momenti e solo noi canterA possiamo sapere cosa si prova perchè siamo le uniche ad essere arrivate a battersi per un titolo nazionale.
ISLC9nfine spendo le ultime parole per chi per molti mesi ha seguito il gruppo più che un mister un papá Gianfranco Sansotta e sono onorata di averlo avuto nello staff, come sono cresciute le ragazze sono cresciuta anche io, un grande uomo oltre che un grande mister. Grazie Pietro Ferraro, il collaboratore di mister Sansotta, sempre presente sia negli allenamenti che nelle trasferte e per poter assistere alla finale e stare vicino alla sua squadra appena saputo della nostra vittoria in semifinale si è messo in viaggio ed è arrivato a Montecatini.
Grazie a Ferdinando Armeni per avermi dato per il secondo anno consecutivo la possibilità di prendere in mano le redini di questo gruppo, oltre che un grazie a tutti i soci della squadra: Gianni, Peppe, Mimmo, Andrea, Domenica, Marco, Giulio per il sostegno e a Roberto, Giovanna e Irene per la loro vicinanza, e anche grazie a tutti gli sponsor e sostenitori che hanno creduto in noi.
Grazie alla famiglia Sporting Locri tutta…”

SLC8

Il commento di Gianfranco Sansotta (mister dello Sporting Locri canterA): “Vice-campioni d’Italia di calcio a5 femminile CSI, per la cultura sportiva italiana potrebbe sembrare un fallimento invece è un risultato straordinario. In questi cinque giorni di Montecatini lo Sporting Locri canterA ha conquistato per gioco e per l’immensa qualità tecnica, tenacia tattica e grande cuore ma soprattutto per la sportività e lealtà. Abbiamo avuto la stima di avversari ed addetti ai lavori, in poche parole le nostre meravigliose ragazze hanno onorato una regione, una città ed una società in tutta l’Italia
Per quanto mi riguarda è stata una stagione  insieme a loro meravigliosa, indimenticabile e come tale rimarrà unico, un grazie profondo va alle ragazze di vero cuore. 
Un grazie all’amico Ferdinando Armeni che mi ha dato la possibilità di entrare nel mondo del futsal femminile, e gli auguro grandi successi con lo Sporting Locri per la prossima serie A d’elite e non solo.
Grazie anche a Pietro Ferraro, mio fedele collaboratore di questa stagione, abbiamo condiviso momenti importanti ed è anche merito suo.
Un grazie a chi mi ha dovuto sopportarmi va a Valentina De Leo la vera anima e cuore della canterA, chiudo nel dire che certe emozioni bisogna viverle e grazie a voi ragazze le ho vissute“.

SLC10

ll commento del DG dello Sporting Locri, Armeni Ferdinando: “Esserci, vivere, confrontarsi, con gli alti livelli di ciò che si fa non è mai facile, ma quando non sei una meteora ma diventi costante allora capisci maggiormente che gli alti livelli ti appartengono e diventano parte integrante di ciò che fai; portare lo Sporting Locri e lo Sporting Locri canterA ai massimi livelli nelle varie competizioni non è facile, ma ti accorgi che da anni ciò sta succedendo e allora capisci che il lavoro che si svolge porta profitto e tutti gli interpreti diventano di alto livello.
Vorrei fare davvero grande ringraziamento a tutte coloro hanno indossato questa maglia, a tutti coloro, hanno portato acqua per questa maglia, a tutti coloro che si sono spesi e hanno creduto in questa maglia, oggi, questa maglia ha un gran valore ed il merito è di tutti.
In particolare vorrei fare i complimenti a queste ragazze (anche a quelle che sono rimaste in Calabria per vari motivi), davvero straordinarie, vivono di cuore ed è la parte più bella dello Sport, complimenti a Valentina De Leo per come ha gestito ed organizzato la squadra sta crescendo in questo ruolo di anno in anno portandole tante soddisfazioni, complimenti a mister Sansotta un grande uomo che è riuscito col buon senso e col pensare sempre positivo a plasmare queste ragazze facendole crescere in campo e fuori, la persona giusta al posto giusto”.

SLC11