Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza: firma pure Tedeschi. E Roselli disegna il suo 4-4-2

Cosenza: firma pure Tedeschi. E Roselli disegna il suo 4-4-2

di Valter Leone – C’è anche il sì di Tedeschi. È previsto per la serata di oggi. Si esulta in casa Cosenza, perché dei rinnovi in agenda era quello più complicato. Le sirene del nord (Cremonese, Pavia, Spala e Reggiana) hanno tenuto il centrale indeciso fino a qualche ora fa. Poi il colloquio con l’allenatore e la decisione di proseguire il suo rapporto con la società del presidente Guarascio. Per Tedeschi è pronto da tempo un biennale a cifre da top player (contratto simile a quello di Caccetta, sulle 130 mila euro netti in totale) e i gradi di vice capitano.
Con il rinnovo di Tedeschi, il primo step del mercato rossoblu si conclude qui. Ci sarà il tempo per completare l’organico, anche in attesa di capire cosa accadrà in Lega Pro dopo il commissariamento. Da definire la data di inzio del campionato e soprattutto ci sono da ratificare i progetti che l’ex Assemblea aveva approvato sotto la guida di Macalli per quel che concerne la ripartizione dei contributi federali. Ma questa è tutta un’altra storia.
Con la firma di Tedeschi (e quella del portiere Perina, anche in questo caso manca soltanto l’annuncio ufficiale) il più felice di tutti è Roselli il quale sin dai primi giorni di ritiro potrà lavorare su quel 4-4-2 che dovrà portare il Cosenza il più in alto possibile in classifica, almeno a ridosso della zona play off. Una formazione che vedrebbe Perina in porta; Corsi, Tedeschi, Pinna e Ciancio sulla linea difensiva da destra verso sinistra (il mancino del Melfi nelle idee del tecnico e del direttore sportivo Meluso verrà utilizzato da centrale); a centrocampo Guerriera, Arrigoni, Caccetta e Statella; in avanti Arrighini e La Mantia. Adesso sì, a Lorica si può anche andare.