Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Ecco Freeman e Ghersetti, la Viola punta in alto

Basket – Ecco Freeman e Ghersetti, la Viola punta in alto

di Vittorio Massa – La nuova Viola Reggio Calabria prende forma e le premesse sono assolutamente di prim’ordine. Austin Freeman e Mario Jose Ghersetti sono i primi due tasselli messi a disposizione di coach Benedetto in vista della nuova stagione. Due giocatori il cui potenziale è assolutamente in linea con quelli che sono gli obiettivi della società. ”Alzaremo l’asticella, puntiamo ai primi posti”, disse Branca poco tempo fa, e i primi due acquisti fanno pensare proprio questo.
L’arrivo di Austin Freeman è uno di quei colpi che scuotono l’ambiente. Un lusso per la categoria, una magia del GM Gaetano Condello che si è subito fiondato sulla guardia di Georgtown portandola in riva allo stretto nonostante sul ragazzo ci fosse una serrata concorrenza. L’ex Capo d’Orlando e Roma è tecnicamente l’uomo perfetto per le idee di gioco di Benedetto. Tiro da tre ,ma anche un atletismo e un cambio di ritmo in grado di spaccare in due le partite e di dare al quintetto neroarancio fisicità anche nel reparto “piccoli” su entrambi il lati del parquet. Un “fuori categoria“ in grado di spostare gli equilibri della squadra e di porre la Viola tra le squadre più accreditate della nuova A2 Unica.
Giocatore ben diverso è Mario Jose Ghersetti, argentino ma di cittadinanza italiana. Ala grande, forte fisicamente (201 cm per 111 kg), con tanta esperienza maturata tra Brescia, Verona e in ultimo Ferentino, con la quale è stato protagonista nella Final Six di Coppa Italia. Un ragazzo che potrà tranquillamente alternarsi nei due ruoli sotto le planche e potrà anche aiutare nella crescita il pari ruolo Ion Lupusor.
Su quest’ultimo vanno spese alcune parole importanti. Il suo impiego, e le conseguenti prestazioni al Mondiale under 19 da “numero 4”, hanno evidenziato un atleta in crescita costante e capace di far male anche a distanza dal canestro. Una risorsa in più per una Viola che, mai come questa volta, fa davvero sul serio.