Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Palmese, anche i ‘mbuttaturi della Varia al fianco della squadra

Calcio – Palmese, anche i ‘mbuttaturi della Varia al fianco della squadra

di Sigfrido Parrello – A prescindere se l’iniziativa della campagna abbonamenti sia stata condivisa o meno, ciò che si chiede è un sostegno fattivo in prima persona, dopo tre anni di enormi sacrifici e soddisfazioni. La sfida è raggiungere: la soglia minima di 350 abbonamenti in modo da alleggerire la proprietà quantomeno della quota di iscrizione al prossimo campionato di Serie D (50mila Euro). Con i dieci acquistati dal Sindaco Barone, dieci di Gianni Bonaccorso e dieci dello Studio Veneto, siamo arrivati a circa 100 abbonamenti venduti.

Cento è il numero perfetto RAGGIUNTO IN UNA SETTIMANA che però in questo caso non basta. In tanti, prima di aderire, state aspettando di sapere ancora quale sarà il futuro, chi sarà l’allenatore, il Presidente o il nuovo bomber. Avete tutto il diritto di saperlo ma ad oggi non è possibile, perché per costruire la squadra c’è bisogno prima di sapere su quali basi può contare la futura dirigenza, della quale anche tu in qualità di socio sostenitore potresti farne parte.
Una delle basi principali su cui si punta è l’azionariato popolare tramite un contributo che ciascuno di noi può dare per far vivere un sogno. Un abbonamento alla Palmese non è solo un contributo economico, ma è collaborare fattivamente a costruire qualcosa di positivo che appartiene a tutta la collettività e a tutti noi.
L’abbonamento minimo ha un valore di cento Euro. Per alcuni non incide nel bilancio familiare, invece per altri che stanno attraversando periodi meno rosei è una cifra più impegnativa.
Ognuno di noi ha delle abitudini diverse a cui tutti quanti non rinunciamo, ma se amiamo davvero la Palmese potremmo rinunciare parzialmente a qualcuna di esse. Come rinunciare a sole 4 volte in un anno ad andare a cena fuori, di andare a giocare per due giorni ai videopoker, a comprare cinque gratta e vinci o a rinunciare per due mesi ad un abbonamento pay-tv.
SE AMI DAVVERO LA PALMESE, LO FARAI!
Con soli 100 euro ti puoi divertire 9 mesi, puoi realizzare i sogni per cui tu o i tuoi cari avete lottato e sofferto per 27 anni! Per 103 anni!.Ricorda che il messaggio è: “INSIEME SI PUO’…”.
Se dopo tanti anni vogliamo vedere a Palmi un pò di calcio, non perdiamo il treno dei desideri, perché se partirà senza la Palmese a bordo la colpa sarà di tutti noi che non glielo abbiamo fatto prendere, nessuno escluso!
ANCHE LE CORPORAZIONI DELLA VARIA AL FIANCO DELLA ULTRACENTENARIA: durante l’ultima riunione svoltasi presso la sede sociale per discutere delle iniziative da intraprendere per sostenere la U. S. Palmese 1912, si parlava della possibilità di coinvolgere le varie corporazioni cittadine della Varia sia nell’ottica di un contributo fattivo che di un auspicabile sostegno la domenica allo stadio. Ad esempio, sarebbe davvero apprezzabile se Marinai, Artigiani, Carrettieri, Bovari e Contadini riuscissero a essere protagonisti, come solo loro sanno fare, di un gesto anche simbolico a favore della causa neroverde e, soprattutto, se in questo campionato di Serie D, che ci vedrà ospitare tifoserie tra le più ospitali e suggestive del panorama calcistico, fossero presenti sulla gradinata del leggendario “Lopresti” a tifare con i propri colori di contrada, magari sventolando i loro fazzoletti e cantando. Fianco a fianco con i gruppi di tifosi storici già presenti che mai hanno lasciato la Palmese.