Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Confermate le aspettative per la XII edizione della manifestazione “Simpatiche Canaglie” a Reggio

Calcio – Confermate le aspettative per la XII edizione della manifestazione “Simpatiche Canaglie” a Reggio

Socializzazione e divertimento, accompagnati da una sana competizione sportiva. Conferma in pieno le aspettative la XII. edizione “Simpatiche Canaglie”, la manifestazione di chiusura della stagione agonistica organizzata dalla Scuola calcio Mediterraneo nel “Centro sportivo Familiari”, in zona Pietrastorta. Lo scopo della due giorni, più volte ribadito dalla presidente della società Domenica Familiari, è quello di <<far vivere ai giovani calciatori momenti di totale integrazione, ritrovando armonia con se stessi e, soprattutto, con gli altri in una cornice di festa e allegria>>. L’evento, che ha registrato una cospicua partecipazione anche fuori dal campo, ha coinvolto sei squadre composte da giovani atleti nati nel triennio 2006-2007-2008. Sin dal calcio d’inizio degli incontri incrociati le piccole “simpatiche canaglie” si sono impegnate a dare il massimo alternando uno spirito di sana competizione a momenti goliardici. Ed è proprio questa duplice caratteristica che conferisce alla manifestazione un taglio didattico-formativo che aiuta i ragazzi a crescere e formarsi in maniera equilibrata. Al termine degli incontri sono stati premiati indistintamente tutti i piccoli partecipanti; mentre, alle sei squadre (Pol. Pellarese – Sant’Elia – Mirabella – Val Gallico – B. Cordova – A.s.d. Mediterraneo) è stata consegnata una pregevole targa ricordo.

Tra i presenti anche Carmelo Moro, responsabile del settore giovanile del Catanzaro, che ha premiato le “Simpatiche Canaglie”. Dopo una carriera iniziata nelle giovanili della Reggina, Moro ha militato con compagini di prestigio come Messina e Taranto. Per un lungo periodo si è dedicato al dilettantismo in Interregionale ed Eccellenza tra Sicilia, Calabria e Puglia, prima di approdare nel mondo del calcio a 5 indossando la maglia della squadra di Reggio Calabria per quattro anni in serie A. Terminata l’esperienza da calciatore decise di intraprendere la carriera di allenatore, fino al 2006 con la Scuola Calcio “Reggio 2000”. In seguito passa alla Scuola Calcio di Ciccio Cozza, il quale decide di portarlo con sé per far parte dello staff del Catanzaro nel 2012. La professionalità dimostrata dentro e fuori dal campo ha dato a Carmelo Moro la possibilità di diventare coordinatore tecnico del Catanzaro Calcio. Dati i risultati positivi e il lavoro svolto nel corso degli anni, Moro è stato successivamente nominato responsabile del settore giovanile della società giallorossa.

La regia della premiazione è stata affidata all’impeccabile Tonino Massara. Fondamentale per l’ottima riuscita dell’evento è stato il supporto della presidente Domenica Familiari, dello staff tecnico, coordinato dal mister Nuccio Galimi, e composto dagli istruttori: Pasquale Palumbo, Giuseppe Preiti, Giuseppe Riganò e Simone Doldo e, di tutti i collaboratori tra cui la psicologa Enza Pecora, l’osteopata Francesco Calabrò, il segretario Francesco D’Ascola e il dirigente Roberto Barreca. Si ringrazia il Presidente della A.S.C. provinciale Antonio Eraclini per la fattiva collaborazione.