Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Motori – Verifiche effettuate: si apre la sfida per la 37^ Coppa Sila

Motori – Verifiche effettuate: si apre la sfida per la 37^ Coppa Sila

Si sono svolte nel piazzale del Coni a Cosenza le verifiche tecniche così come previste dal regolamento della gara per la XXXVII Coppa Sila. Un grande entusiasmo trapelava dal viso dei tanti  piloti presenti con le proprie vetture. I big Ferragina e Scola jr sono pronti a ripercorrere il lungo e storico tracciato. “Abbiamo effettuato le verifiche controllando tutte le normative sulla sicurezza  – ha dichiarato Mazziotta Francesco Paolo, commissario tecnico nazionale . Sono state riscontrate alcune irregolarità sulle vetture ma da subito sistemate entro la chiusura delle verifiche dagli stessi pilota. Il parco vetture della manifestazione ha livelli sostenuti e nei vari gruppi di appartenenza di alta tecnologia veicolare. È un importante gara titolata che sta cercando di aumentare di livello inserendo sempre più le vetture delle diverse categorie più alte. Si prevede un ottima affluenza di pubblico perché le vetture sono interessanti”. In concomitanza con le verifiche si è discusso di sicurezza stradale con il convegno dal tema “Sicurezza stradale e innovazione tecnologica”, promosso dall’AC Cosenza. Una serata interamente dedicata alla sicurezza stradale, con l’obiettivo di trasmettere una consapevolezza specifica su alcuni importanti aspetti legati alla strada e alla incidentalità. A fare gli onori di casa il presidente dell’AC Cosenza Giovanni Forciniti, il quale ha sottolineato l’importanza di sensibilizzare i giovani e promuovere la sicurezza stradale. Presente anche per un saluto, il vice prefetto Grassia e l’arch. Mario Occhiuto, in duplice veste da sindaco della città di Cosenza e Presidente della Provincia. “Sono importanti queste iniziative che uniscono l’aspetto agonistico ad un aspetto importante, quale la sicurezza stradale – ha affermato Occhiuto. Siamo sempre a completa disposizione per queste manifestazioni. Mettere insieme le eccellenze italiane dalla meccanica alla tecnologia e soprattutto evidenziare le bellezze paesaggistiche che il nostro territorio possiede attraverso questa importante e storica gara automobilistica, ci riempie di orgoglio”. Al tavolo dei relatori sono intervenuti la prof. ssa Laura Eboli, la quale ha illustrato i risultati ottenuti da una indagine condotta dal dipartimento di ingegneria civile dell’Unical su un campione di conducenti per evidenziare il loro comportamento alla guida. Solo il 30% dichiara di non distrarsi alla guida. Indagare sul comportamento del conducente ci fa capire come viene percepito il rischio e su cosa sensibilizzarli.  La prof.ssa Gabriella Mazzulla ha evidenziato che le principali cause d’incidente avvengono per un uso scorretto dei cellulari. In termini di sicurezza lo smartphone contiene accelerometro e un gps. Invece di chattare con il cellulare bisognerebbe utilizzarlo per rilevare con immediatezza il nostro comportamento, quando assumiamo uno stile aggressivo. Così come le tecnologie aumentano sempre più anche i sistemi di sicurezza sono cambiati negli anni  – ha dichiarato l’ing. Francesco De Vico  – illustrando i sistemi di sicurezza attivi e passivi. Fino ad arrivare al futuro con la macchina “google car” che si guiderà tramite android. A chiudere i lavori, la dott.ssa Antonella Reitano, con una relazione tra il serio e il faceto. Esistono purtoppo ancora oggi le differenze di genere in ambito automobilistico. Gli uomini vogliono dominare la macchina infatti usano ben poco il cambio automatico mentre le donne usano l’automobile come un elettrodomestico. Altro evento importante del convegno è stato il riconoscimento consegnato dal Presidente della Provincia Mario Occhiuto e dal Presidente dell’AC Cosenza Giovanni Forciniti, al sig. Biondino Gaspare per essere socio dell’Automobile Club Cosenza con maggiore anzianità di tesseramento.