Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Presentata la Venezia-Montecarlo, la gara di motonautica più lunga al mondo

Presentata la Venezia-Montecarlo, la gara di motonautica più lunga al mondo

Si è tenuta nel pomeriggio di oggi, presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione della tappa reggina della Venezia-Montecarlo, la gara di motonautica d’altura più lunga ed impegnativa del mondo. Coordinati dal giornalista Stefano Testini, hanno partecipato il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Assessore alla Cultura Patrizia Nardi, promotrice dell’evento, l’Assessore allo sport Nino Zimbalatti, il Comandante della Direzione marittima di Reggio Calabria Andrea Agostinelli, Giuseppe Randazzo componente della Commissione Varia di Palmi e la dottoressa Fiorella De Septis, Presidente del Comitato Organizzatore e Segretario Generale del Comitato Interistituzionale della Venezia-Montecarlo. La manifestazione, nata nel 1990 compie quest’anno il 25° anno di vita, pur giungendo di fatto alla sua ottava edizione. Obiettivo quello di mettersi al servizio del sistema paese che guarda al mare, con la promozione di tutte le istituzioni e le aziende che guardano alla nautica come strumento per contribuire allo sviluppo dell’economia del mare e l’esaltazione dei singoli territori attraversati. Reggio Calabria sarà tappa e sede di sosta dal 6 all’8 luglio. Qui di seguito gli interventi: Ad aprire la serie di interventi la dottoressa Fiorella De Septis: “Grazie Reggio Calabria, sono felicissima di essere qui, al fianco del sindaco Falcomatà, figlio di Italo con il quale avevo un rapporto davvero speciale. Ripartiamo con una edizione profondamente rinnovata, cerchiamo di dare slancio e fiducia al nostro paese. L’iniziativa è simbolo e testimone della sinergia possibile tra le diverse istituzioni politico-economiche e sportive coinvolte, con il patrocinio di Expo 2015 e proiettati verso Dubai 2020. Obiettivo è quello di percorrere queste 1500 miglia toccando tute le eccellenze italiane. Tra queste, con particolare piacere, anche la città di Reggio Calabria che, oltre a fare tappa, sarà sede di sosta”. L’intervento successivo è stato quello dell’Assessore alla Cultura del comune di Reggio Patrizia Nardi: “Per me è un pomeriggio particolare, inizia il percorso che porterà Reggio Calabria ad essere punto di riferimento del mediterraneo, attraverso l’inserimento in manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale. Mettiamo in mostra le nostre eccellenze, la nostra operosità, la capacità di esaltare il mediterraneo. All’interno del village, che verrà allestito per l’occasione, anche la possibilità di raccontarsi, di esprimersi, chiunque lo potrà fare. Siamo pronti, abbiamo raccolto questa sfida e vogliamo affrontarla nel migliore dei modi”.

Nino Zimbalatti, assessore allo sport – “Lo sport è uno degli indirizzi per il rilancio dell’economia del paese. L’interesse manifestato dal Coni la dice lunga sull’importanza della manifestazione. Reggio sarà sede di sosta e quindi la possibilità per tutti di valutarne le bellezze ed accrescerne l’interesse. La nostra città sarà riflessa in ambito internazionale, un momento significativo che potrebbe rilanciare la nostra immagine. Un grazie agli organizzatori, alla Marina Militare, agli sponsor”.
Giuseppe Randazzo componente commissione Varia di Palmi – “Ringrazio la dottoressa Nardi, non finisce mai di sorprendermi. Visto che parliamo di eccellenze, lei va inserita decisamente tra queste. Non potevano non aderire a questo evento. Dobbiamo essere tutti in rete, strettamente collegati per arrivare agli obiettivi. La Varia non più come festa di paese, ma di interesse addirittura nazionale. Saremo presenti all’interno della manifestazione, cercando di dare il nostro contributo”.
Andrea Agostinelli Comandante della Direzione marittima di Reggio Calabria – “Tre città calabresi coinvolte rappresentano un’enorme soddisfazione per la mia direzione marittima. Nel porto di Reggio ospiteremo le unità partecipanti alla gara e speriamo che tutto possa andare per il meglio dal punto di vista organizzativo. Questo evento rappresenta pure una occasione per fare insieme alle istituzioni un ulteriore ragionamento per quelli che saranno gli scenari futuri del porto di Reggio Calabria”. L’ultimo intervento quello del primo cittadino Giuseppe Falcomatà: “Per noi è un piacere ospitare il ritorno di questa manifestazione a distanza di tanti anni. Ritorno di attenzione nei confronti del nostro mare solcato da miti e leggende, centro di scambio per la sua posizione strategica. Oggi la Venezia-Montecarlo è una occasione per riflettere su quanto le nostre terre siano punto strategico per quello che concerne il traffico marittimo. Dobbiamo recuperare al cento per cento il nostro rapporto con il mare anche in ottica di infrastrutture. Non si può attendere ancora per decidere quale dovrà essere la destinazione del porto, vanno sfruttate tutte le potenzialità che il nostro mare ci offre. Come amministrazione è un vero piacere ospitare una manifestazione di questa portata, tocca a noi adesso far rendere tutto ciò che può derivare da questa gara internazionale come indotto”.