Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Corsi-Cosenza: tocca a Guarascio Con Meluso raggiunto l’accordo

Corsi-Cosenza: tocca a Guarascio Con Meluso raggiunto l’accordo

di Valter Leone – Un altro tassello è stato aggiunto al mosaico disegnato da Roselli. Tranne clamorosi colpi di scena, Angelo Corsi, 26 anni da compiere il prossimo 18 giugno, sarà un calciatore del Cosenza anche nella prossima stagione. L’allenatore lo ritiene fondamentale al suo progetto: il ruolo di esterno destro basso sarà suo. “Una bella scoperta: in questo ruolo ha un futuro anche in una categoria superiore”, disse Roselli in una della sue conferenze stampa nel periodo in cui il centrocampista veniva utilizzato con risultati straordinari da esterno basso a destra. L’incontro con il direttore sportivo Meluso si è tenuto a Sora nella serata di ieri: si è parlato molto, perché la trattativa non è stata semplice. La proposta della società non è stata di quelle da prendere al volo: un anno mdi contratto alla stessa cifra della stagione appena conclusa. Circa 40mila euro. No secco da parte del calciatore: a queste cifre, Corsi avrebbe firmato soltanto un biennale. Ma le indicazioni del presidente Guarascio su questo fronte non lasciano spazi a dubbi: dopo il rinnovo di Caccetta, eventuali altri biennali saranno pochissimi, un “bonus” che Meluso intende giocarsi con Tedeschi, Ravaglia ed eventualmente il bomber da ingaggiare. Per cui si è cercata la giusta mediazione: ingaggio più alto e scadenza giugno 2017. Stretta di mano tra Corsi e Meluso, ma prima occorre il sì del presidente. Non dovrebbero esserci problemi, così come con Criaco manca soltanto l’annuncio ufficiale.

Adesso un po’ di relax per il direttore sportivo, il quale a inizio della prossima settimana riprenderà i colloqui con altri due calciatori che Roselli vuole a tutti i costi: il difensore centrale Tedeschi e l’esterno Ciancio. Due casi diversi ma di non facile soluzione: al primo è stato proposto un biennale ma non c’è l’accordo sulle cifre, ancora un po’ distanti da quanto chiede lo stesso Tedeschi. All’esterno, invece, il club propone un anno di contratto ma con una riduzione sull’ingaggio rispetto alla stagione appena conclusa. La richiesta di Ciancio, ovviamente, è un biennale. La trattatova è probabile che si protrarrà un po’ a lungo anche se da viale Magna Grecia giungono spruzzate di fiducia. Per quanto riguarda Ravaglia, infine, ogni discorso è stato rinviato a data da destinarsi, nel senso che sarà decisivo il futuro del Parma che in caso di serie B si terrà stretto il portiere protagonista di un’ottima stagione con la maglia del Cosenza.