Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Derby Reggina-Messina, biglietti ospiti bloccati, queste le motivazioni

Derby Reggina-Messina, biglietti ospiti bloccati, queste le motivazioni

Biglietti bloccati per i tifosi del Messina, il perchè viene spiegato in maniera dettagliata dai colleghi di pianetamessina.com

“Non è’ stato facile, ma alla fine siamo riusciti a capire perchè ancora non è stata sbloccata la vendita dei bigietti per i tifosi del Messina. Primo punto. Nessun problema tecnico, nessun inghippo della Listicket, la società che distribuisce i tagliandi, semmai la solita telenovela in salsa prefettizia. E ci spieghiamo meglio. Sabato scorso, a Reggio Calabria, c’è stato un vertice in Questura per pianificare l’ordine pubblico in vista del derby di martedì pomeriggio al “Granillo”. All’incontro erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti delle due società, oltre che esponenti delle forze dell’ordine e delle due Questure dirimpettaie. Nessun esponente delle Prefetture di Reggio Calabria e Messina, a quanto pare, era presente al vertice.
Ma andiamo ai fatti. Al vertice nella Questura di Reggio Calabria, per conto del Messina calcio, c’era Giovanni Di Bartolo, responsabile per i rapporti con la tifoseria. Nel corso della riunione il quadro appare subito chiaro. Prima di avviare la vendita dei 1200 biglietti disponibili per il settore ospite, è necessario predisporre un piano ad hoc per garantire l’attraversamento dello Stretto dei tifosi messinesi in adeguate condizioni logistiche e di sicurezza. Le due compagnie di navigazione, Caronte e Blue Ferries, si sono mostrate disponibili a mettere a disposizione le loro bidirezionali, ma il problema era ed è uno solo: da dove far partire queste navi? E la soluzione al momento più caldeggiata dagli addetti ai lavori è quella dello scalo di Tremestieri.
A questo punto, nel bel mezzo del vertice di sabato, la palla passa alla Prefettura di Messina (che al vertice non aveva nessun rappresentante) che avrebbe dovuto emanare un’ordinanza rivolta al sindaco di Messina per fargli applicare una deroga in merito all’utilizzo dello scalo di Tremestieri per il traghettamento dei tifosi. A questo punto, Di Bartolo contatta telelefonicamente il capo di Gabinetto della Prefettura, Silvana Mondello, spiegando quanto emerso nel vertice di Reggio Calabria. Ma dalle informazioni in nostro possesso, al sindaco di Messina Accorinti (che sabato era a Palermo per l’anniversario della strage di Capaci) non è arrivata finora nessuna telefonata, fax, e-mail o altro dalla Prefettura.
E a confermarcelo è lo stesso sindaco che abbiamo contattato telefonicamente in tarda serata. “Non so nulla, se non mi fanno sapere niente la colpa è sempre mia? Domattina telefonerò io al capo di Gabinetto della Prefettura per sbloccare subito questa situazione che interessa tanti tifosi del Messina”. Punto. Questo è il vero motivo per cui ancora i biglietti per il derby restano congelati. Vediamo oggi che succederà, ma una domanda ce la poniamo. E’ possibile che ad avvertire il sindaco ci abbia dovuto pensare chi vi scrive?”