Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Nuoto – Calabria Tour con buoni riscontri cronometrici per la Kroton Nuoto

Nuoto – Calabria Tour con buoni riscontri cronometrici per la Kroton Nuoto

Nell’impianto Olimpionico di Cosenza si è disputata la prima delle due tappe del Calabria Tour, manifestazione regionale di nuoto che prevede la disputa di appuntamenti nelle varie piscine calabresi. La Kroton Nuoto ha aderito insieme ad altre 9 squadre, con un gruppo limitato a soli 14 atleti di classe di nascita compresa tra il 2002 ed il 1997.
Nonostante la fase più critica del programma di preparazione in cui gli atleti devono sopportare intensi ed impegnativi allenamenti a scapito delle prestazioni, i positivi riscontri cronometrici sono andati al fuori da ogni più rosea aspettativa mostrando che la qualità tecnica ed atletica dei nuotatori della Kroton è, nonostante tutto, eccellente. Pur “appesantiti” infatti da volumi di lavoro molto intensi, si sono distinti nelle specialità a cui hanno partecipato e ciò non può che confortare il Mister Roberto Fantasia in vista degli appuntamenti nazionali del periodo estivo.
Un esempio tra tutti la strepitosa staffetta 4×50 stile junior maschile con Podella, Amideo, Torchia e Rota capace di fermare i cronometri sul 1’40”90 che costituisce il Nuovo Primato Regionale Junior con il quarto frazionista, Francesco Rota, che ha chiuso con un parziale di 24”20.
Non da meno la Staffetta 4×50 sl Femminile con Barbacariu’, Oppido, Guerriero e Rota Maria che ha lasciato letteralmente il vuoto dietro di se vincendo con un altro eccellente riscontro cronometrico 2’02”10.
In grande forma Zizza Nikolay che nella sua categoria ha dimostrato di essere al vertice con tre grandi prestazioni: 28″50 nei 50 farfalla, 30″60 nei 50 dorso e 1’06″00 nei 100 dorso che sono valsi 3 primi posti. Malina Barbacariù, classe 2001, é risultata prima di categoria nei 50 e 100 dorso, dietro di lei l’agguerritissima Maria Rota, di un anno più piccola, ma motivatissima. Medesimo discorso per Francesca Oppido, combattente di razza che è riuscita a primeggiare nella sua categoria nei 50 farfalla (32″20) nonostante aver disputato la gara subito dopo un’altra grande prestazione nei 400 sl (4’58”40)
In evidenza anche Maria Pia Guerriero che ha mostrato le sue qualità nei 100 sl conclusi al 2° posto e nei 400 sl percorsi in 5’00”.
Camilla De Meo (2000) prima assoluta nei 50 farfalla in 30″50 e terza nei 200 misti con il record personale in vasca “lunga” 2’36″20.
Tra gli “anziani” Francesco Rota che, nonostante le non perfette condizioni fisiche, ha dato sfoggio della sua indiscutibile classe con un 29”20 nei 50 Dorso.
Altra ottima prestazione quella di Salvatore Amideo nei 200 rana chiusi al primo posto di categoria in 2’26”70. Ottimo crono considerando la fase di preparazione attuale che comporta una difficoltà prestazionale. Buon test se è vero che il 2’26”70 rappresenta la sua migliore performance in vasca lunga dell’anno.
Nota di merito infine per Giacomo Rajani secondo nei 100 sl terminati in 1’00″18, Matteo Arcuri al rientro dopo un lungo stop, Stefano Torchia primo nei 50 farfalla e 200 mix di categoria che ha fatto capire come quest’anno punti anche al podio assoluto, Giuseppe Podella che ha sfiorato la qualificazione (tempo limite) per i Campionati Italiani di Roma nei 50 sl. non riuscendoci per un soffio, ma l’appuntamento è solo rimandato. Alice Cimbalo in grande crescita nelle distanze lunghe ha terminato i 400 sl abbondantemente meglio del suo personale ed Elena Rajani che ha centrato la qualificazione per le finali regionali estive.