Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Dirty Soccer: le partite di Vigor Lamezia e Catanzaro accusate. Cosa era successo…

Dirty Soccer: le partite di Vigor Lamezia e Catanzaro accusate. Cosa era successo…

Scoppiata una nuova bomba nel calcio italiano. Dirty Soccer l´ultima triste operazione che riguarda il calcioscommesse, Lega Pro e Serie D i campionati finito nel mirino della Polizia di Stato. Sono tre le gare delle formazioni calabresi ritenute dagli investigarori truccate o comunque disturbate da eventi esterni.

Barletta-Catanzaro del 1 aprile 2015 (1-1) – Vantaggio dei padroni di casa nel primo tempo con Ingretolli, nella ripresa il pareggio del Catanzaro grazie ad un autogol di Radi, ex difensore giallorosso.

Vigor Lamezia-Paganese del 12 aprile 2015 (1-1) – Primo tempo senza reti, in avvio di ripresa il vantaggio ospite con Deli. Il pareggio della Vigor Lamezia arriva al 95esimo, grazie al gol realizzato da Filosa.

Barletta-Vigor Lamezia del 19 aprile 2015 (3-3) – Match  spettacolare (e con qualche distrazione difensiva di troppo) al Puttilli. Barletta sul doppio vantaggio con Venitucci e De Rose, i calabresi rispondono con Del Sante e Montella. Altra girandola di emozioni nel finale: all´84 Scarsella sembra regalare i tre punti alla Vigor Lamezia, tre minuti piú tardi Turchetta fissa il risultato sul 3 a 3.