Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcioscommesse, nuovo terremoto. Fermi in tutta Italia

Calcioscommesse, nuovo terremoto. Fermi in tutta Italia

Degna conclusione di una stagione da archiviare tra le pagine piú brutte del calcio italiano. Con l´operazione denominata ´dirty soccer´ é partita la nuova operazione della polizia di stato, inchiesta legata nuovamente al calcioscommesse. Centinaia di agenti stanno eseguendo decine di fermi, emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catanzaro. Una vasta operazione, infatti, è in corso in oltre 20 province italiane. Fra le persone coinvolte figurano calciatori, dirigenti e presidenti di clubs. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. E’ il calcioscommesse al centro dell’operazione. I fermi e le perquisizioni eseguiti dalla Squadra Mobile di Catanzaro e dal Servizi Centrale Operativo di Roma, riguardano dirigenti, allenatori e calciatori di squadre di Lega Pro e Lega nazionale Dilettanti. Coinvolte nel giro di partite truccate sarebbero diverse squadre fra le quali Pro Patria, Barletta, Brindisi, L’Aquila, Neapolis Mugnano, Torres, Vigor-Lamezia, Santarcangelo, Sorrento, Montalto, Puteolana, Akragas, San Severo.

PER APPROFONDIRE

LE MANI DELLA NDRAGHETA SUL CALCIOSCOMMESSE

OPERAZIONE DIRTY SOCCER: I NOMI DELLE PERSONE COINVOLTE

CALCIOSCOMMESSE: RISULTATI COMBINATI IN LEGA PRO E SERIE D