Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley – La Yamamay Lamezia non lascia scampo al Costa Viola Volley

Volley – La Yamamay Lamezia non lascia scampo al Costa Viola Volley

COSTA VIOLA VOLLEY – YAMAMAY LAMEZIA 0-3 13-25 13-25 19-25
COSTA VIOLA VOLLEY: Nava 1, Baccillieri (L), Ambrosio 14, Cangemi 2, Giordano 1, Orlando 6, D’Agostino 1, Lutri 1, Maugeri 1, Fulco, Porpiglia. Allenatore: Santacaterina Consolato
YAMAMAY LAMEZIA: De Sando, Ruberto 1, Flores 1, Da Silva 13, Torcasio 8, M.L. Mercuri 3, Buonfiglio 12, C. Mercuri 8, Cirifalco 4, Spaccarotella (L). Allenatore: Rino Guzzo 2° Francesco Ferraiuolo
Arbitri: Sodano Pierluigi e Marcianò Carmelo
Note. Costa Viola: Aces 2, Battute sbagliate 5, Muri vincenti 7, Totale attacchi vincenti 27, Totale errori punto 25. Yamamay Lamezia: Aces 5, Battute sbagliate 6, Muri vincenti 1, Totale attacchi vincenti 50, Totale errori punto 18.

La più lunga e snervante trasferta della stagione si trasforma nella solita secca vittoria per la Yamamay Lamezia che non lascia scampo alla formazione villese. La squadra di Rino Guzzo infligge la seconda sconfitta dei quarti di finale alla Costa Viola del presidente Peppe Aragona e la estromette dalla corsa verso la serie B2.
Sul campo avverso le yamamine infliggono alle avversarie un punteggio più netto di quello ottenuto tra le mura amiche tanta era la voglia di chiudere subito la contesa che si era prolungata in un orario ben oltre le più rosee aspettative, nonostante, il prodigarsi del presidente della Costa Viola. Era successo che la palestra dove abitualmente giocano le villesi era inagibile per la disputa della gara per via di alcuni lavori di ristrutturazione, per cui si è dovuto cercare una palestra alternativa. Alle 19,30, orario inizialmente previsto per la gara, il presidente Aragona comunicava agli arbitri la disponibilità del Palloncino di Reggio Calabria, arrivati sul posto però si constatava che era in corso l’allenamento della squadra del Cuore, impegnata nei Play-Off di B2, per cui c’era ancora da aspettare. La gara, dopo tutte le procedure previste dal regolamento, aveva così inizio alle 21,15.
Guzzo manda in campo il sestetto titolare con Flores e Oliveira in diagonale, Torcasio e C. Mercuri centrali, Buonfiglio e Cirifalco di Banda con Spaccarotella libero. Dall’altra parte mister Santacaterina schiera D’Agostino in diagonale con Porpiglia, Cangemi ed Ambrosio di banda, Orlando e Maugeri centrali con Baccillieri libero.
Yamamine subito determinate e pronte a sfruttare ogni pallone ed errore avversario. Pochi minuti e siamo già sul punteggio 3-10 che lascia capire le intenzioni di Cirifalco e compagne che chiudono il set sul 13-25 con un pallonetto della Flores.
Quasi identico l’andamento del secondo set (5-12) con la sola Ambrosio che crea qualche problema alla Yamamay che però non si lascia intimorire e chiude in tutta tranquillità il parziale con l’identico punteggio del precedente.
Nel terzo set Guzzo da ampio spazio alla panchina con De Sando e Lalla Mercuri subito in campo al posto di Flores e Cirifalco e Ruberto che subentra in corsa a Torcasio. Musica che però non cambia; biancorosse che scappano via come nei primi due set (6-13) e giocano in tutta tranquillità lasciando anche qualche punto in più alle avversarie che chiudono onorevolmente a quota 19.
Per la formazione lametina si è trattato del decimo successo pieno in campo avverso su un totale di quattordici gare finora disputate (in casa 13 su 14) segno di una netta superiorità che dovrà essere confermata fino all’ultima gara stagionale.
Ora sotto con le semifinali che vedranno la Yamamay sfidare la Colacchio Pizzo con prima gara in programma sabato 23 maggio al Palegatti.